mercoledì 7 marzo 2018

Il vincitore è il PD ?

 Curioso, questo commento, non sarà vero?

Chi ha qualche anno ricorda che le elezioni le vinceva il PSI, Craxi, con il 15%, quando la Dc e il PCI avevano rispettivamente il 40 e il 30 per cento, a livello nazionale, a parte invariate da noi, l'ex Romagna Rossa, dove tutti i sindaci erano socialisti, se il PCI voleva avere la maggioranza.

Sia Di Maio che Salvini il governo lo fanno solo con il PD....

Si dice che se il PD sceglie e offre agli italiani un governo si suicida?

Se li rimanda a votare, gli italiani, cosa fa??

Anche Renzi sapeva che non avrebbe mai avuto la maggioranza in Parlamento, parlava, sapendo di mentire, di primo gruppo, non certo del 51 per cento.

Dove li avrebbe presi i voti per governare? Gli è stato chiesto, non ha mai risposto, diceva sempre e solo dei NO, lui che ce l'aveva con chi dice sempre e solo no.

Lasciava intendere con chi concorderà la cose da fare, la stessa cosa che dice Di Maio.

Al PD ne mancano più del previsto, ok, nel governo non sarebbe il primo ma il secondo, "te ne hai a male"? 

Agli gli italiani primo o secondo non gliene frega niente, loro voglio un governo, per gli elettori del Pd cambia poco pur di far parte di un partito che conti ancora.

Renzi è incazzato con Di Maio, gli elettori no, molti sono stati incerti se non votare Di Maio e molti l'hanno fatto, addirittura uno su cinque, ma erano nostri, elettori del Pd.

E i parlamentari del PD eletti con tanta fatica, con quante speranze si rimettono in moto per sperare di farcela ancora?

Arrigo Antonellini 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento