sabato 3 marzo 2018

Immagini di sport lughese di "qualche" anno fa

Valerio Spadoni
di Ivan Rossi




Figlio di Domenico che giocò in serie A col Modena, Gino Pivatelli lo fece esordire nel Baracca a soli 17 anni in serie D (1967/68) quando segnò otto reti.


Fu subito acquistato dall’Atalanta assieme a Gabriele Bolognesi, ma gli strascichi di un incidente stradale lo riportarono a Lugo dopo una stagione senza alcuna partita ufficiale. 

Col Baracca nel 1969/70 giocò il campionato nel nuovo stadio comunale segnando dodici goal. 

L’anno successivo è al Rimini in serie C (allenatore Pivatelli) dove con 37 presenze vince la classifica dei cannonieri con 15 reti.  (Arrigo: "Andavo a vederlo e forse non solo io N.d.R.) 

Nel 1971/72 totalizza 34 presenze con 14 reti e a fine campionato passa alla Roma in serie A. 

Giunge nella capitale a ventidue anni e avrà come allenatori prima Helenio Herrera, poi Nils Liedholm. 

Al suo esordio, in precampionato, con i suoi tre goal contribuisce in modo determinante alla vittoria della squadra capitolina nel Torneo Anglo-Italiano, debutta in campionato il 24 settembre 1972 contro il Verona. Al termine della stagione avrà all’attivo sette reti con 29 presenze.

Stesso numero di presenze l’anno successivo con due reti. Nel 1974-75 dodici presenze ed 1 goal. 

Ma il campionato successivo non potrà terminarlo e non potrà mai più giocare ad alti livelli.

Al 22° minuto della partita Roma - Inter del 25 gennaio 1976 un tremendo scontro di gioco col difensore Graziano Bini gli procurerà una “lussazione al ginocchio con interruzione del nervo popliteo esterno”.

Al ritorno nella sua città e dopo la riabilitazione che comunque non poté essere totale, tornò a giocare, prima nell’Alfonsine poi nel Baracca, dove svolgerà funzioni di dirigente e giocatore/ allenatore. Farà poi l’allenatore di squadre locali fino ad abbandonare definitivamente il mondo del calcio.

Spadoni in ottanta partite con la Roma fece ventidue reti.

Nella sua prima stagione di serie A fu chiamato da Bearzot nella Nazionale Under 23, dove disputò quattro partite realizzando tre reti.

A parte gli oriundi del Baracca, è stato l’ultimo lughese a calcare i prati della serie A, se si esclude il voltanese Mattia Filippi con alcuni scampoli di partite nel Cesena del Campionato 2011/12.




Ivan Rossi

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento