lunedì 19 marzo 2018

La Romagna Estense contro le mafie

Le iniziative per XXIII giornata della memoria

Da oggi lunedì 19 al 23 marzo pasta di semola biologica di “Libera Terra” in tutte le mense scolastiche.

L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna aderisce anche quest’anno alla Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie, che giunge alla ventitreesima edizione e ha come tema “Terra, solchi di verità e giustizia”.

Da oggi lunedi 19 al 23 marzo, nell’ambito del progetto “Il sapore della legalità”, anche quest’anno in tutte le mense scolastiche e nei servizi educativi per l’infanzia dei comuni dell'Ucbr verrà introdotta la pasta di semola biologica di “Libera terra” nel menù giornaliero.

“La Bassa Romagna ribadisce il proprio totale impegno nel connotarsi come territorio refrattario alla illegalità e alle mafie - ha sottolineato Enea Emiliani, sindaco referente per le Politiche educative dell’Unione -. L'utilizzo dei prodotti di Libera Terra nelle mense scolastiche proprio nella settimana in ricordo delle vittime delle mafie è un segnale importante, poiché coinvolge oltre 5.000 bambini e ragazzi, sensibilizzandoli su una tematica che necessita di una presa di coscienza sempre più collettiva e condivisa”.

Libera Terra è un’associazione di cooperazione sociale che coltiva, nel rispetto dell’ambiente e della dignità della persona, le terre confiscate alla mafia e restituite alla collettività.

L’iniziativa è svolta in collaborazione con Bassa Romagna Catering Spa, soggetto gestore del servizio di ristorazione scolastica per i Comuni dell’Unione. All’iniziativa aderisce inoltre l’Associazione Amici della scuola per il Comune di Bagnara di Romagna.

La Giornata della memoria e dell'impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie, celebrata ogni anno il 21 marzo dal 1996 per ricordare le vittime di tutte le mafie, in diverse città d'Italia; la città designata per il 2018 è Foggia.
Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento