giovedì 29 marzo 2018

Si chiudono le iniziative dedicate a Secondo Ricci

Con il film sul centravanti del Bologna Cesare Alberti


È in programma Oggi giovedì 29 marzo l'ultimo appuntamento nell'ambito delle iniziative Il calcio Secondo Ricci.




Alle 20.45 presso la Sala di Palazzo Vecchio di Bagnacavallo sarà proiettato il film Sono Cesare ma chiamatemi Mimmo, cortometraggio sulla vita di Cesare Alberti, fortissimo centravanti del Bologna dei primi anni Venti, morto a soli ventun anni.

Ospite della serata sarà Orfeo Orlando, regista del film, che ha per protagonista Luca Comastri e vede la partecipazione straordinaria di Giorgio Comaschi. Verranno inoltre proiettati brevi filmati dell'Istituto Luce su Secondo Ricci.

Si concludono così gli eventi organizzati in occasione degli ottant'anni dall'esordio in Serie A del calciatore bagnacavallese del Bologna Secondo Ricci, al quale il Bologna Club Romagna ha voluto dedicare anche una grande mostra fotografica e di cimeli ospitata fino al 24 marzo a Palazzo Vecchio e un incontro dibattito sul calcio degli anni Trenta.

Secondo Ricci (1913-1984), al quale è intitolato lo stadio di Bagnacavallo, debuttò in Serie A nel Bologna il 16 ottobre del 1938. Vestì poi la maglia rossoblù per ben 183 volte, conquistando due scudetti, nel 1939 e nel 1941. Venne premiato come miglior terzino italiano nel 1940, anno in cui vestì per una volta anche la maglia azzurra della nazionale campione del mondo in carica. Oltre che nel Bologna, Ricci militò nel Russi e nel Ravenna, dove concluse la sua carriera. 

Le iniziative Il calcio Secondo Ricci sono organizzate dal Bologna Club Romagna con il patrocinio del Comune, del Bagnacavallo Calcio e del Bologna Fc e la collaborazione del Centro Bologna Clubs e del Percorso della Memoria Rossoblù.

La Sala di Palazzo Vecchio è in piazza della Libertà 4.

Informazioni:
335 369980



Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento