sabato 3 marzo 2018

Si vota un pò di più?

Almeno mezz'ora di fila


Così sembra, stando al dato delle 19, che è del 58 per cento.

Va anche tenuto presente che nelle due regioni più popolate si vota anche per le regionali, il che potrebbe far aumentare un pò l'incentivo al voto.


Già, l'astensionismo, il cancro della nostra democrazia, vedremo alla fine quale sarà lo stato di salute del nostro sistema democratico.

Intanto vediamo cosa sia stato fatto per curarla, stando solo ai dati tecnici, tralasciando quelli politici vietati con le urne aperte.

Si votava anche il lunedì, ora no, bisogna risparmiare quattro soldi per l'unico momento in cui è il popolo ad essere sovrano.

Il numero dei seggi è stato dimezzato per risparmiare altri due soldi. Prima il numero massimo degli elettori in un seggio era circa 600, ora anche 1.200, così com'è stato diminuito anche il numero degli operatori ai seggi.

Nella passate elezioni ci sono state file all'orario di chiusura che hanno ovviamente hanno fatto ritardare l'orario dei risultati.

Rimediamo?

Oggi per esercitare il diritto di voto il tempo medio non è più 15 minuti, ma tra i 30 e i 90.

Sono rarissimi gli orari in cui non ci sia fila, tanti quelli in cui la fila è anche di più di un'ora, ci sono numerini da registrare....

Non sono pochissimi quelli che se ne vanno dei non pochi che avevano dubbi se andare o meno.....torneranno?

Cosa succederà alle 23??

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento