lunedì 16 aprile 2018

Distribuzione gratuita del prodotto antilarvale per la lotta alla zanzara tigre

A Bagnacavallo


Si è svolta nella mattinata di sabato 14 aprile sotto il loggiato del Municipio, a Bagnacavallo, la distribuzione gratuita del prodotto antilarvale per la lotta alla zanzara tigre.



I flaconi rimasti saranno in distribuzione da lunedì 16 aprile, fino a esaurimento scorte, presso l’Urp del Comune di Bagnacavallo, in piazza della Libertà 4.

Venerdì 20 aprile sarà la volta di Villanova di Bagnacavallo, dove il prodotto sarà distribuito dalle 9 alle 12 presso la delegazione comunale, in via della Chiesa.

L'iniziativa, promossa dal Comune di Bagnacavallo e dal Servizio Igiene, Sanità, Educazione Ambientale dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, fa parte delle attività di sensibilizzazione contro il proliferare della zanzara tigre.

La distribuzione viene effettuata dagli operatori della ditta Sireb di Modena, che si è aggiudicata l'appalto per i servizi di disinfestazione e che opera i trattamenti sul suolo pubblico.

Quest'anno viene distribuito un prodotto larvicida liquido. Una confezione di prodotto è sufficiente per trattare circa 10 pozzetti cortilivi per tutta la stagione estiva (trattamento mensile, da ripetere in caso di abbondante pioggia). In caso di condomini o di abitazioni bifamiliari è sufficiente che un unico referente ritiri il prodotto. Si ricorda che il larvicida distribuito lo scorso anno è ancora efficace (validità due anni), pertanto chi ne fosse già provvisto lo può utilizzare senza ritirare una nuova confezione.

È importante iniziare le attività di lotta alla zanzara tigre poiché con l'arrivo della primavera e l'innalzamento delle temperature questi insetti iniziano a proliferare. 

Le uova, deposte in autunno nei pozzetti e nelle caditoie o in altri contenitori nei quali ristagna acqua, riescono a superare l'inverno e con l'arrivo della primavera riprende il ciclo di vita, con la nascita delle prime larve. 

L'insetto, per riprodursi, predilige le piccole raccolte d'acqua che si trovano nei sottovasi, nei bidoni lasciati in cortile, nei pozzetti. 

È indispensabile la collaborazione dei cittadini per contrastarne la proliferazione, in quanto gli interventi effettuati su suolo pubblico dal Comune riguardano circa il 30% dei focolai e il restante 70% è costituito dai pozzetti posti nelle abitazioni e nelle aree private, che devono essere trattati quindi dai proprietari.

Per informazioni:
0545 280888 (Urp del Comune di Bagnacavallo)
0545 38353 – 38343 (Servizio Igiene, Sanità, Educazione Ambientale dell’Unione)
www.comune.bagnacavallo.ra.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento