lunedì 23 aprile 2018

Il 5° Trofeo Syncronizziamoci

Riceviamo e pubblichiamo


Presso la piscina comunale di Lugo  si è tenuto il prestigioso 5°Trofeo Syncronizziamoci, 2^ Tappa Regionale Syncro U.i.s.p. di nuoto sincronizzato.




Questo sport acquatico, inquadrato come disciplina tecnico-combinatoria, unisce il nuoto ad elementi ginnici e di danza, nei quali gli atleti eseguono performance coreografiche in piscina, in sincronia con la musica e tra tutti i componenti l'esercizio.

Il nuoto sincronizzato, dopo due apparizioni dimostrative, nel 1952 ad Helsinki e nel 1960 a Roma, dall’anno 1984 a Los Angeles è entrato a far parte, a pieno diritto, del novero delle specialità olimpiche.

L’odierna manifestazione sportiva, con inizio alle ore 14:30, si suddivideva in una prima parte non competitiva, seguita da una seconda sezione agonistica, durante la quale, giudici attenti, ai bordi della vasca, sono sati chiamati a vagliare gli esercizi in singolo/solo, duo, a squadra e combinato, in particolare a valutarne l’esecuzione, sincronismo, coreografia, interpretazione della musica e modo di presentazione.

Le sincronette scese in vasca a Lugo provenivano da tutta la regione, in rappresentanza delle seguenti squadre: Onda Blu Sassuolo, Record Team Ozzano, Uninuoto Carpi, Cus Ferrara, Acqua e Fitness Ozzano, Sweet Team Modena, CN Uisp Bologna, Polisportiva Masi Casalecchio di Reno, Delfino 93 Portomaggiore, NC2000 Faenza, Marconi 93 Sasso Marconi, Syncro Uisp Ravenna, Planet Wellness Pieve di Cento, Reggiana Nuoto.

A fare gli onori di casa le due compagini di nuoto sincronizzato della romagna estense il Nuoto Club Lugo e lo Swim Team Lugo.

Dalle gremite tribune della piscina comunale, dove si affollavano genitori, parenti ed amici delle atlete, si levavano applausi ed incitazioni, giusto tributo alle belle performance al ritmo di brani musicali di Jovanotti, Buscaglione, Camerini, Aritha Franklin ed altri.

In una domenica di sole lughese una festa di vero sport, dove i sacrifici e i duri allenamenti delle sincronette hanno avuto una degna cornice e celebrazione.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento