martedì 24 aprile 2018

Ingranaggi musicali

Giovani e imprese si incontrano


Parte venerdì 27 aprile la quarta edizione del progetto “Ingranaggi musicali”, che porterà anche quest’anno cinque concerti in altrettante aziende della Bassa Romagna.
Grande novità del progetto di quest’anno è la collaborazione e il coinvolgimento di quattro territori dell'Emilia-Romagna: il Comune di Santarcangelo di Romagna, l’Unione dei Comuni Terre e Fiumi e l’Unione dei Comuni Terre d'Acqua, che prevedono la realizzazione di iniziative analoghe durante il 2018.

Le imprese, luoghi di produzione industriale e artigianale diventano per un giorno luoghi di fruizione artistica per valorizzare, attraverso la musica, un’idea di impresa come luogo del lavoro e del mercato, ma anche dell’ispirazione e dell’innovazione.

Il progetto vuole infatti favorire l'incontro tra giovani e imprese, individuando location ideali e utilizzando la musica come strumento di comunicazione efficace e coinvolgente per i giovani. Non ci sarà solo musica: accanto a band e cantanti ci saranno anche cinque fotografi, uno per ogni serata. 

Un filo conduttore di “Ingranaggi musicali” nei diversi territori sarà la mostra fotografica "Notte”, che ha visto il coinvolgimento di Spontanea, un collettivo di fotografi italiani dedicato alla Street Photography. Questo progetto fotografico sarà affiancato di volta in volta da un giovane fotografo locale. Gli eventi live, inoltre, prevedono la realizzazione di “olio per ingranaggi” brevi performance introduttive realizzate dei giovani speaker di Radio Sonora.

L’iniziativa è stata presentata in conferenza stampa lunedì 23 aprile nel Salone estense della Rocca di Lugo. Per l’occasione erano presenti: il sindaco referente per le Politiche giovanili dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna Riccardo Francone; la vicesindaco di Sala Bolognese e referente Tavolo giovani dell’Unione Terre d'Acqua Eleonora Riberto; l’assessora alle Politiche europee, Ambiente e Scuola del Comune di Santarcangelo di Romagna Pamela Fussi; il segretario del sindaco di Santarcangelo di Romagna Eugenio Tontini; Yuri Briccolani del Servizio coordinamento Cultura e Giovani dell’Ucbr e gli imprenditori coinvolti nel programma dell’evento.

“Continua anche quest’anno Ingranaggi Festival, un progetto che cresce edizione dopo edizione e che ha saputo dimostrare diversi pregi, tra cui saper unire mondi che, solo apparentemente, sembrano lontani, come la musica, l’arte, le imprese e i giovani – ha dichiarato Riccardo Francone -. 

Lo scopo di Ingranaggi Festival è come sempre cercare di avvicinare i giovani al mondo delle imprese, soprattutto in momenti, come questo, in cui si parla molto di disoccupazione giovanile. La novità di questa edizione è il coinvolgimento e la collaborazione con nuovi territori, come il Comune di Santarcangelo di Romagna, l’Unione dei Comuni Terre e Fiumi e l’Unione dei Comuni Terre d'Acqua, che organizzeranno alcuni appuntamenti analoghi nei prossimi mesi”.

“Siamo entrati in contatto con l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e con il progetto di Ingranaggi Festival grazie alla progettazione europea – hanno spiegato Eleonora Riberto e Pamela Fussi -. Siamo stati molto felici di partecipare a questa iniziativa con appuntamenti che verranno organizzati dopo l’estate anche nei nostri territori”.

Il primo appuntamento è per il 27 aprile nel supermercato Conad di Alfonsine, in via Angeloni 1, con il gruppo Io e la tigre. Il duo, composto da Aurora (Io) a voce e chitarra e Barbara (la tigre) alla batteria e cori, propone musica garage rock. Aurora e Barbara si sono conosciute alla fine degli anni ’90, ma si sono ritrovate nel 2012. Il loro primo disco si intitola “10 e 9”.

Durante la serata saranno anche premiati i tre vincitori del contest fotografico #BassaRomagnaMia, organizzato su Instagram dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Venerdì 4 maggio ci si sposterà a Bagnacavallo, presso la Caravita Recinzioni, in via Ca’ del Vento 37. Per l’occasione si esibirà il Duo Bucolico, composto dai cantautori romagnoli Antonio Ramberti e Daniele Maggioli. Il Duo Bucolico nasce nel 2005 a una sagra di paese, da allora si esibiscono nel territorio nazionale con i loro spettacoli. 

I loro spettacoli sono strane farse musicali, al confine tra cantautorato, cabaret, recital e la canzone popolare comico-burlesca, caratterizzati da una continua interazione col pubblico. Nel 2008 debuttano con il loro primo disco, “Cantautorato illogico”, seguito nel 2009 da “Collonnello Mustafa'”. Dal 2011 allargano l'organico fondando la Banda Bucolica, alternando concerti in duo e in gruppo. Dopo un lungo tour di concerti in tutta la penisola esce, nella primavera del 2016, “Cosmicomio”, il loro sesto disco.

Venerdì 11 maggio arriva ad Alfonsine la musica di Exotico Ensemble, un trio di cumbia psichedelica e afrobeat da discarica, costituito appositamente per l’iniziativa da Alfredo Nuti dal Portone al basso, Marco Zanotti alle percussioni e Ponzio dei Ponzio Pilates voce e chitarra, che si esibirà nella cooperativa agricola Braccianti di Fusignano – centro aziendale “Il palazzone”, in via Palazzone 33.

Venerdì 18 maggio la tappa del festival sarà a Cotignola, presso la Fratelli Vergnani segheria e imballaggi, in via dell’Artigianato 2. In programma l’esibizione di La stanza di Greta. Il gruppo è composto da Leonardo Laviano (voce e chitarra tradizionalista/retrograda), Umberto Poli (chitarre elettriche e weissenborn), Jacopo Tomatis (mandolini elettrici e bricolage), Alan Brunetta (marimbe furgonate) e Flavio Rubatto (didjeridoo intonati e djembé da camera).

Infine, venerdì 25 maggio il festival si conclude a San Lorenzo di Lugo, presso la Lectron impianti elettrici (via dei Bartolotti 18) con i Youbrass Ensemble. Il gruppo è un quartetto di ottoni formato dalle prime parti dell’Orchestra Arcangelo Corelli e dal suo direttore principale: Simone Marzocchi e Jacopo Rivani alla tromba, Luca Gatti al corno e Matteo Ricci al trombone. Il loro repertorio spazia dalla musica corale della seconda metà del 1500 fino al jazz e al genere ritmico sinfonico della seconda metà del ’900, attraversando il periodo classico e romantico. La formazione vanta una serie di concerti in territorio nazionale ed estero.

Tutti i concerti sono a ingresso libero e iniziano alle 19. Per ulteriori informazioni, seguire la pagina Facebook “Ingranaggi festival” o la pagina Instagram @Radiowebsonora.

“Ingranaggi musicali” è un progetto di promozione della cultura d'impresa alle giovani generazioni ed è realizzato dal Servizio interarea educativo, sociale e giovani dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e da Radio Sonora, con il supporto delle Attività economiche dell'Unione e con il contributo della Regione Emilia-Romagna.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento