giovedì 26 aprile 2018

La gestione condivisa del Parco delle Cappuccine a Bagnacavallo

Riprende da mercoledì 2 maggio


Riprenderanno mercoledì 2 maggio le attività della gestione condivisa del Parco delle Cappuccine, a Bagnacavallo, che sarà aperto per tutto il mese dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 18.30 grazie ai volontari e alle associazioni che hanno aderito al patto di collaborazione.



Sarà così possibile frequentare il parco per leggere, giocare, rilassarsi, studiare, vivere qualche ora all’aria aperta.

Grazie alla collaborazione con la biblioteca comunale Taroni saranno inoltre promossi due eventi. Sabato 19 maggio alle 10 il parco ospiterà il tradizionale appuntamento mensile con le Letture per crescere per bimbi dai 2 ai 5 anni, mentre venerdì 25 maggio alle 17.30 il Gruppo di Lettura proporrà un aperitivo letterario.

Nell'ambito delle sue attività didattiche, poi, anche la Scuola comunale d'arte Ramenghi frequenterà il parco per alcune lezioni all'aria aperta. Il professor Sanzio Baldini, già docente universitario di gestione del verde urbano e tecnologie forestali, guiderà i giovani alunni nell'osservazione delle varie specie arboree presenti nel parco, che da queste prenderanno spunto per la loro produzione artistica.

Il Parco delle Cappuccine, in via Berti 6, è aperto grazie a un patto di collaborazione sperimentale per la sua gestione condivisa sottoscritto dal Comune di Bagnacavallo e dai volontari delle associazioni Coordinamento per la Pace Bagnacavallo, Cercare la Luna, Help for Family, Pro Loco, HumuSapiens, Bagnagas, Lestes, Jam Salam, Amici di Neresheim e Legambiente.

Il progetto è frutto del percorso partecipato Più per Bagnacavallo. Chi volesse collaborare con le associazioni e i cittadini per la gestione condivisa del parco delle Cappuccine può contattare l'Ufficio Partecipazione del Comune al numero 0545 280889.

Per informazioni:   0545 280889
partecipazione@comune.bagnacavallo.ra.it
www.piuperbagnacavallo.it
fb @piuperbagnacavallo

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento