venerdì 27 aprile 2018

La personale di Luca Moscariello

A Fusignano


Domani, sabato 28 aprile alle 18 nello spazio “Cose belle” di Fusignano, in corso Emaldi 51, inaugura la personale di Luca Moscariello intitolata “Ipotesi di Assemblaggio”, nell’ambito del progetto Staffetta.
“Questa esposizione sottolinea la possibilità di qualcosa - sottolinea il curatore Niccolò Bonechi -: una sospensione, una teoria ancora da definire, la mutevolezza di uno scenario incerto e in divenire. 

Moscariello crea le sue composizioni con dovizia di dettagli, nascondendo e tradendo la precarietà sulla quale sono pensate; strutture poggiate su un equilibrio abborracciato, spesso prossime alla frana, come la condizione umana quotidiana ed esistenziale. Tutto è a misura d’uomo eppure egli ne è assente, è una lettura dei sui affanni, delle elucubrazioni, delle sue mancanze”.

Nella ricerca di Moscariello ricorrono elementi che fungono da esca per indagare l’interno della scena, sono le “ipotesi” che sommandosi originano l’assemblaggio. Esse vivono sorreggendosi reciprocamente tentando di organizzarsi in un’armonia, un miraggio costantemente e faticosamente inseguito.

Luca Moscariello nasce a San Giovanni in Persicelo nel 1980. Nel 2004 si diploma all’Accademia di Belle arti di Bologna. Inizia subito un’intensa attività espositiva sia in Italia, sia all’estero; vive e lavora a Sala Bolognese (Bo).

Il progetto Staffetta è stato ideato dall’artista Giovanni Lanzoni e prevede un passaggio di “testimone” da una mostra all'altra, o meglio, tra un artista e il successivo, che a sua volta dovrà poi segnalare un altro autore a cui sarà affidata la futura esposizione.

La mostra, a ingresso libero, rimarrà allestita fino al 20 maggio ed è visitabile il sabato e la domenica dalle 16 alle 18.30, oppure su appuntamento chiamando il numero 339 1145448.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento