giovedì 19 aprile 2018

La ragazza con la leica

Al Caffè Letteraio la Storia di Gerda Taro


Domani, venerdì 20 aprile alle 21 all’hotel Ala d’oro di Lugo, in corso Matteotti 56, Helena Janeczek presenta La ragazza con la Leica (Milano, Guanda, 2017).


Il primo agosto 1937 una sfilata piena di bandiere rosse attraversa Parigi. È il corteo funebre per Gerda Taro, la prima fotografa caduta su un campo di battaglia. 


Proprio quel giorno avrebbe compiuto ventisette anni. Robert Capa, in prima fila, è distrutto: erano stati felici insieme, lui le aveva insegnato a usare la Leica e poi erano partiti tutti e due per la guerra civile spagnola. 

Il libro racconta la vita di questa ragazza ribelle, l'amore con Robert Capa, l'avventura di fotografare e la gioia di vivere nella Parigi degli anni Trenta.

Helena Janeczek, nata a Monaco di Baviera da una famiglia ebreo-polacca, vive in Italia da oltre trent’anni. Poetessa e scrittrice, ha esordito con la raccolta di poesie in lingua tedesca Ins Freie (Suhrkamp, 1989), mentre ha scritto in italiano il suo primo romanzo, Lezioni di tenebra (Guanda 2011, premio Bagutta opera prima), che racconta del viaggio compiuto ad Auschwitz insieme alla madre, che lì era stata prigioniera con il marito. 

È inoltre autrice dei romanzi Cibo (Mondadori, 2002), Le rondini di Montecassino (Guanda, 2010), finalista al premio Comisso e vincitore del premio Napoli, del premio Sandro Onofri e del premio Pisa.

Introduce la serata Patrizia Randi. La serata è a ingresso libero. Il programma completo è disponibile sul sito http://caffeletterariolugo.blogspot.it/.

L’appuntamento fa parte del calendario del Caffè letterario, la rassegna curata da Patrizia Randi, Claudio Nostri e Marco Sangiorgi con il patrocinio del Comune di Lugo.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento