venerdì 6 aprile 2018

La rete idrica di Sant’Agata si rinnova

Riceviamo e pubblichiamo 


Grazie ad un investimento di circa 60.000 euro il Gruppo Hera rinnoverà un tratto dell’acquedotto industriale, a servizio del campo sportivo e del cimitero. 

In accordo con l’Amministrazione Comunale, proseguono da parte di Hera, le azioni di potenziamento della rete idrica a Sant’Agata sul Santerno. 

L’azienda ha da poco avviato l’iter autorizzativo che porterà al rinnovamento della condotta di acquedotto industriale lungo la via San Vitale, nel tratto compreso tra via Bastia fino al superamento del fiume Santerno. 

Grazie ad un investimento, da parte di Hera, di circa 60.000 euro verrà rimossa e in seguito sostituita da una nuova tubatura, l’attuale condotta idrica lunga 300 metri e di diametro di 350 mm, che a causa della vetustà si è più volte rotta negli ultimi tempi. Anche oggi una squadra della multiutility è al lavoro per riparare la rottura che ha comportato la sospensione dell’acqua presso l’impianto sportivo e il cimitero del paese.

L’azienda prevede di terminare l’intervento e quindi riattivare il servizio idrico, entro domani. La rottura non ha comportato la sospensione del servizio alle utenze civili. A seguito dell’intervento di riparazione verrà ripristinato anche l’accesso da via Bastia al parco cittadino e all’area sgambatura cani.

L’importante intervento di rinnovamento della condotta partirà prima dell’estate ed è stato ideato in modo da evitare interruzioni nel servizio di erogazione dell’acqua. Hera utilizzerà la trivellazione orizzontale controllata, una tecnica innovativa grazie alla quale sarà possibile l’attraversamento sotterraneo del fiume Santerno, da parte della condotta.

Questo metodo consiste nella realizzazione di un foro sotterraneo, sede di posa della tubazione e consente una maggiore precisione di posa delle nuove tubazioni. Con tale sistema è possibile installare condutture al di sotto di grandi vie, di corsi d'acqua, canali marittimi, ferrovie, etc.
Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento