sabato 21 aprile 2018

Le iniziative per celebrare la Liberazione

La città ricorda il 73° anniversario della fine del nazifascismo con appuntamenti in tutto il territorio

Domani, Domenica 22 aprile a Bizzuno alle 11.45 viene deposta la corona d'alloro al monumento ai caduti, mentre a San Bernardino lunedì 23 aprile alle 14 le classi terza, quarta e quinta della scuola elementare incontrano nel centro civico, in via Stradone 47, il professor Mauro Remondini per parlare del tema “Resistenza e Costituzione”.


Martedì 24 aprile a San Lorenzo sono in programma alle 20 la Messa per la Pace e alle 20.30 la Fiaccolata per la Pace con ritrovo in piazza Caduti. La fiaccolata attraverserà via Sentiero, via Fiumazzo, via 8 marzo, via dei Bartolotti, via I maggio e terminerà nel centro civico (ex scuole). Alle 21.15, infine, interverrà il sindaco di Lugo Davide Ranalli.

Da domenica 22 a mercoledì 25 aprile al centro civico di San Potito di Lugo (ex scuole elementari, in via San Potito 11), sarà allestita la mostra “San Potito e la ricostruzione”, nell’ambito delle celebrazioni per il 73esimo anniversario della Liberazione.

La mostra raccoglie oggetti in uso nel periodo post-bellico dalla collezione di Franco Guerra e attrezzi e oggetti ottenuti dal recupero di residuati bellici. L’inaugurazione di terrà il 22 aprile alle 10, alla presenza dell’assessora alla Cultura del Comune di Lugo Anna Giulia Gallegati; seguirà un rinfresco.

Inoltre, sempre il 22 aprile alle 15 si potranno ascoltare musiche originali dai grammofoni dell’epoca, con letture di poesie e racconti a cura di Lorenzo Baldini.

La mostra, a ingresso libero, sarà visitabile domenica 22 dalle 9.30 alle 11.30 e dalle 14 alle 20; lunedì 23 e martedì 24 aprile dalle 18 alle 20; mercoledì 25 aprile dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 20. L’iniziativa è a cura del Sanpotitese con la collaborazione della locale Consulta e dell’associazione “Amici di San Potito”, con il patrocinio del Comune di Lugo.

Le celebrazioni per la Liberazione continuano mercoledì 25 aprile. Alle 9.30 in piazza dei Martiri, a Lugo, intervengono il sindaco Davide Ranalli e il consigliere regionale Mirco Bagnari. Alle 10.30 verranno invece deposte le corone al ponte della San Vitale sul Fiume Senio. Al cippo dei martiri sarà possibile unirsi alla 15esima edizione di “Nel Senio della memoria”, la camminata della Liberazione lungo il fiume. Inoltre, Gianni Parmiani interpreta “I Partigèn” del poeta Nino Pedretti e dedica il suo scritto “Ai martiri del Senio”, accompagnato da Cecilia Ottaviani alla voce, Nicola Nieddu al violino e Davide Tardozzi alla chitarra.

Alle 15.30, nel piazzale Cevico, parte la 38esima Pedalata di primavera, evento non competitivo e aperto a partecipanti di tutte le età con il passaggio per la commemorazione al cippo dei Fratelli Bartolotti di Ca' di Lugo. Il ritrovo con consegna biglietti e ristoro è alle 15. La pedalata arriverà alle 16.30 al Pavaglione.

Nella stessa giornata le celebrazioni arrivano anche nelle frazioni. A Voltana alle 8 parte da piazzale Casa del Popolo il corteo per la deposizione di corone ai cippi dei voltanesi caduti a Giovecca e Belricetto. Alle 9 nella chiesa parrocchiale verrà celebrata la Messa in ricordo dei caduti di tutte le guerre, mentre alle 10 parte, sempre da piazzale Casa del Popolo, il corteo, preceduto dalla Banda musicale e da una rappresentanza del Gruppo Alpini di Lugo, per la deposizione delle corone ai cippi dei partigiani caduti. Al termine del corteo, in piazza dell'Unità, si celebra il 73esimo anniversario della Liberazione con la partecipazione degli alunni delle scuole di Voltana e l’intervento di Guido Ceroni dell'Anpi provinciale.

A Giovecca parte alle 10.30 da Casa Dalbuono il corteo per la deposizione di corone ai cippi. Alle 11 è invece in programma, davanti al monumento ai Caduti, la celebrazione dell’anniversario della Liberazione. A San Bernardino e Belricetto iniziano alle 10 i cortei dalle rispettive Case del Popolo per il piazzale del cimitero. Alle 10.30 c’è il ricordo del 73° anniversario della Liberazione e alle 11 partenza per la deposizione delle corone ai cippi dei Caduti.

A San Lorenzo alle 10.30 ritrovo presso il piazzale della Casa del Popolo con la deposizione della corona al cimitero e la partenza, alle 11, del corteo con la deposizione della corona al monumento ai Caduti. Un’ultima deposizione di una corona è in programma alle 11.15 nel centro civico (ex scuole elementari) davanti alla lapide intitolata a Paolo Medici. Infine, alle 11.30 celebrazioni dell’anniversario della Liberazione.

A Ca' di Lugo le celebrazioni si svolgono alle 9.30 con ritrovo davanti al Centro Civico (ex scuole) con la deposizione della corona alla lapide in memoria dei Caduti e la partenza del corteo per la deposizione della corona al Cippo dei Bartolotti sul ponte del fiume Santerno.

A Villa San Martino alle 11.45 ritrovo nell’area verde intitolata ai Caduti del Polverificio Randi (area ex scuole elementari), dove alle 12 partirà il corteo verso il cippo adiacente la Chiesa Arcipretale, intitolato ai caduti della Seconda guerra mondiale.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento