martedì 24 aprile 2018

Le manifestazioni promosse per il 73° anniversario della Liberazione dal Comune di Bagnacavallo e i Consigli di Zona

In collaborazione con il Comitato Permanente Antifascista 



Hanno preso il via le manifestazioni promosse per il 73° anniversario della Liberazione dal Comune di Bagnacavallo in collaborazione con il Comitato Permanente Antifascista e i Consigli di Zona.






Si è infatti tenuta nella sala del Consiglio comunale la cerimonia di consegna da parte dell'Unuci (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia) delle bandiere italiana ed europea ai plessi scolastici di Bagnacavallo e Villanova e alla scuola dell'infanzia di Villanova.

Sono intervenuti il presidente dell'Unuci di Lugo Renzo Preda, la dirigente scolastica dell'Istituto Comprensivo Berti, Maria del Gaudio, il sindaco Eleonora Proni e l'assessore alla Cultura Ada Sangiorgi, accanto alle referenti scolastiche dei plessi coinvolti. 


All'iniziativa hanno partecipato numerose autorità civili e militari. Sono intervenuti inoltre i presidenti della Consulta dei Ragazzi, Francesco Giacomoni e Vlad Rusu e una nutrita delegazione di studenti che, diretti da Giorgio Coppetta Calzavara, hanno suonato e cantato gli inni europeo e italiano.

Le iniziative proseguiranno domani, mercoledì 25 aprile, giorno della Liberazione.

A Bagnacavallo si celebrerà una messa alle 10 al Sacrario dei Caduti, alla quale seguirà la formazione di un corteo per la deposizione di corone alla stele armena e al monumento ai Caduti. Alle 10.45, in piazza della Libertà, dopo il saluto del sindaco Eleonora Proni, si svolgerà un intervento musicale a cura degli alunni delle classi quinte della scuola primaria di Bagnacavallo, in collaborazione con la scuola comunale di musica gestita dall'associazione Doremi. 


A Villanova la Messa sarà celebrata alle 9 per i Caduti di tutte le guerre. Alle 9.45 ci si ritroverà in piazza Tre Martiri per canti, letture e musiche con studenti e insegnanti della scuola primaria e secondaria di Villanova. 

Dopo l'intervento di un rappresentante dell'amministrazione comunale si formerà un corteo per la deposizione di corone alle lapidi e ai cippi dei Caduti per la Libertà e al Cimitero di guerra canadese. 

Celebrazioni della messa e cortei per la deposizione di una corona al monumento ai Caduti sono in programma alle 9.30 a Boncellino e alle 11.15 a Traversara. A Glorie, alle 10, al parco 2 Giugno, sono in programma una benedizione e la deposizione di una corona ai Caduti. 

Sempre alle 10, a Villa Prati il ritrovo sarà presso l'ex scuola elementare, da dove si formerà un corteo per la deposizione delle corone alla lapide e al monumento ai Caduti in piazza Don Domenico Succi. A Rossetta, alle 10.30 da piazza Don Babini dove partirà un corteo per la deposizione delle corone ai monumenti ai Caduti. 

Alle 11 verrà celebrata una messa. Alle 17, presso il giardino del vecchio asilo (a fianco del centro civico) nell'ambito della manifestazione Nel Senio della memoria si terrà il concerto Music for Peace con l'orchestra Vbob della scuola di musica Vassura Baroncini di Imola diretta da Roberto Bartoli.

A Masiera le iniziative avranno inizio alle 9 con la celebrazione della messa, al termine della quale si formerà un corteo per la deposizione di corone al monumento ai Caduti. 

Alle 12.15, sempre nell'ambito della manifestazione Nel Senio della memoria, in via Sottofiume, presso il cippo che ricorda la strage di Borgo Pignatta ci sarà il concerto per Celsa nella terra di nessuno, dedicato alla più piccola vittima di quella strage (Celsa aveva soltanto tre mesi) in cui nella notte del 23 dicembre 1944 morirono ventotto persone. 

Infine, il parco pubblico ospiterà dalle 13 un pranzo conviviale e la musica de L'apostrofo rosso con Luca Taddia e Fabio Cremonini. 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento