venerdì 6 aprile 2018

Musica mediterranea, e siciliana in particolare

A Bottega Matteotti a Bagnacavallo

Domani, sabato 7 aprile alle 21 presso la Bottega Matteotti di Bagnacavallo si avrà la possibilità di immergersi nella musica mediterranea, e siciliana in particolare, con il quintetto acustico Shekelesh.
Il gruppo Shekelesh prende il nome da un antico “popolo del mare” che, secondo alcune cronache, rappresenterebbe le radici più profonde e ancestrali delle genti di Sicilia. Radici in tutto e per tutto immerse nel Mar Mediterraneo. Il gruppo si propone di esplorare questi percorsi e raccontare lo spirito fortemente popolare della musica tradizionale siciliana fatta di balletti, tarantelle, canti sacri, di buon augurio, di lavoro e di ribellione.

Di Shekelesh fanno parte Roberto Pirruccio (voce, friscaletto, chitarra acustica), Gian Luca Babini (tamburello, darbouka, riq, tombak, tamburi a cornice), Amedeo Santolini (chitarre, oud), Riccardo Galeati (chitarra battente, chitarra classica, tar, mandolino, tamburello), Lidia Pitarresi (flauto traverso, bansuri).

L’ingresso è a offerta libera.

È inoltre prorogata fino a domenica 8 aprile Tracce su legno e metallo - Antiche tecniche per nuove mani, la mostra personale di Enrico Rambaldi proposta nella vetrina di Bottega Matteotti. In esposizione si possono vedere i lavori d’incisione dell’artista su zinco, linoleum o legno di testa.

Gli appuntamenti a Bottega Matteotti proseguiranno sabato 14 aprile con i Tangominas, per concludersi sabato 5 maggio con Il Principe e l’alano: Il Gattopardo di Tomasi di Lampedusa a 60 anni dalla pubblicazione.

Gli eventi culturali, ideati dall’associazione culturale Controsenso, godono del patrocinio del Comune di Bagnacavallo. La direzione artistica è di Michele Antonellini.

Bottega Matteotti è in via Matteotti 26.

Informazioni:    0545 60784
www.bottegamatteotti.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento