venerdì 20 aprile 2018

Più fondi per la sicurezza

Riceviamo e pubblichiamo


Nel corso della sua ultima seduta il Consiglio dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha approvato una variazione di bilancio che complessivamente integra per oltre 270 mila euro le risorse già destinate alla sicurezza nel triennio 2018-2020.


Tali risorse incrementeranno le dotazioni strumentali a disposizione della Polizia municipale, quali dissuasori di velocità e strumentazioni per rilevare le infrazioni. Inoltre, le risorse aggiuntive serviranno per potenziare ulteriormente la videosorveglianza nei vari Comuni e contribuiranno a finanziare interventi tesi a monitorare gli abbandoni di rifiuti, rafforzando in tal modo il controllo del territorio anche in materia ambientale.

La delibera è stata approvata con i voti favorevoli del Partito Democratico, Vivi Bagnara e Insieme per Sant’Agata nell’Unione; contrari Movimento 5 Stelle, Per la buona politica e Forza Italia. Assenti la lista civica Conselice + nell’Unione, La sinistra per Fusignano e lista civica Per Massa.

“È piuttosto singolare come una precisa parte della politica si prodighi sempre in mille modi per apparire attraverso la stampa come paladina della sicurezza - ha sottolineato il sindaco Daniele Bassi, referente per le politiche di bilancio e a Sicurezza dell’Ucbr -; poi, però, quando si passa all’atto pratico, l’impegno di questa politica si traduce in un voto contrario: un voto, quindi, che contrasta apertamente la messa in campo di azioni per il miglioramento della sicurezza dei cittadini. Pare quindi che l’interesse sia più per i titoli di giornale che non per i fatti”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento