giovedì 26 aprile 2018

Platani secolari abbattuti in viale Dante e Masi

Riceviamo e pubblichiamo

Di fronte allo stillicidio di abbattimenti di alberi a Lugo, in particolari di platani secolari in viale Dante, Masi e De Pinedo, I Verdi ricordano che bisognerebbe intervenire con maggior prudenza e non farsi prendere dalla paranoia della sicurezza per l’imminente caduta.


In particolare sottolineano che, pur avendo preso visione delle perizie fornite dalla società Agridea, manca in esse la prova regina , ossia la prova di trazione, che garantisce la stabilità degli alberi.

In mancanza, ci troviamo di fronte a piante si malate o con qualche problema, ma non degne di una condanna a morte come è scritto nella perizia dove si arriva a sostenere ( non provandolo!) che le piante avevano una “propensione al cedimento estrema”(testuale).

Chiediamo che la prossima volta ed in circostanze analoghe, L’Ufficio tecnico cerchi una ditta diversa e che, soprattutto, si facciano le prove di trazione.

Infatti, i platani più vecchi di viale De Pinedo e viale Masi sono stati piantati nel 1888, al momento dell’inaugurazione della ferrovia Ravenna –Castelbolognese e quelli di viale Dante dopo la prima guerra mondiale a ricordo dei Caduti.

Meriterebbero un trattamento migliore basato sul rispetto di una storia secolare.

Lugo, come abbiamo sempre detto, inutilmente, ha bisogno di giardinieri, non di boscaioli.

Gabriele Serantoni
Info: 335.6347844 (portavoce verdi Lugo)

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento