martedì 12 giugno 2018

Il sottopasso di Lugo Ovest

Riceviamo da Per La Buona politica e pubblichiamo

Le osservazioni presentate dei consiglieri di consulta del movimento civico Per la Buona Politica sulla realizzazione del sottopassaggio di Lugo Ovest, hanno evidentemente toccato un nervo scoperto della giunta Ranalli, e lo si intuisce dalla reazione scomposta partita dalla Rocca.


Sul comunicato stampa della giunta con ricostruzioni fantasiose della realtà è doveroso opporre alcune precisazioni.

I consiglieri Alvarado e Facchini sono persone attente alle esigenze del quartiere Lugo Ovest e capaci, tanto che pur essendo espressione di un movimento civico estraneo all’attuale maggioranza di governo, la stessa amministrazione ha chiesto al consigliere Facchini di rivestire il ruolo di segretario della consulta di decentramento di Lugo Ovest, caso unico nelle consulte del lughese.

Il movimento per la buona Politica ritiene il sottopassaggio in oggetto un’opera fondamentale , su cui sia necessario investire risorse vere, che al momento non ci sono, anche perché le priorità di spesa di questa giunta sono state altre.

Spiace poi dover constatare come il comunicato della giunta contenga affermazioni al limite della mistificazione, prima fra tutte quella secondo cui il movimento civico per la Buona Politica si sarebbe schierato contro la realizzazione del bacino di laminazione di Lugo Sud e la sistemazione di una non ben precisata piazza sita nella frazione di San Lorenzo. Sul bacino di laminazione di Lugo Sud sono state poste osservazioni non sull’opera, ma su come l’amministrazione ha inteso finanziarla.

E poiché un milione di euro destinato alla realizzazione del bacino di laminazione, proveniva dall’incasso delle royalties, pagate dalla società Padana Energia S.p.A. al Comune, per continuare ad estrarre gas nel territorio di Lugo, senza che fossero noti, né quantificati i rischi derivanti nel tempo alla popolazione residente, Per la Buona Politica e tutti gli altri gruppi consiliari di minoranza, il 14 marzo del 2017 votarono contro questa scelta.

Questi Amministratori miopi, guidati dal sindaco Ranalli, incapaci di vedere oltre la punta del loro naso e che monetizzano la salute dei lughesi, svendendo ai privati il loro ruolo di tutela e di garanti che detengono in qualità di funzionari pubblici, non avranno mai il sostegno del gruppo Per la Buona Politica!

In merito ai lavori sulla frazione di San Lorenzo ci siamo opposti alla sistemazione a carico della collettività di un’area privata, di proprietà di una cooperativa il cui presidente tra l’altro siede in consiglio comunale nei banchi del PD.

Purtroppo dobbiamo prendere atto di come su argomenti vitali per la città chi amministra abbia iniziato la campagna elettorale e preferisca fare propaganda invece di cercare soluzioni concrete. 

Il gruppo consiliare Per la Buona Politica
Davide Aleotti, Roberto Drei, Davide Solaroli, Silvano Verlicchi

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento