mercoledì 25 luglio 2018

Attività di contrasto all’uso di sostanze stupefacenti ed alla guida sotto l’effetto dell’alcool

Sei denunce in stato di libertà, nove segnalati all’Autorità Amministrativa

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del Comando Compagnia di Lugo, durante i primi due mesi estivi, a seguito di mirati servizi preventivi disposti per il contrasto dei reati in materia di sostanze stupefacenti ed il fenomeno dell’abuso di sostanze alcoliche, specie alla guida di veicoli, hanno deferito all’A.G. di Ravenna uno straniero residente nel lughese per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti poiché, a seguito di controllo su strada, trovato in possesso di tre dosi di droga ben confezionate e pronte per la successiva cessione, del tipo cocaina, per un totale di gr.2.00 circa.


I servizi eseguiti su tutto il territorio di competenza della Compagnia di Lugo hanno permesso, inoltre, di segnalare all’Autorità Amministrativa, per i successivi provvedimenti di competenza, 9 persone residenti nel comprensorio della provincia, quali assuntori di sostanze stupefacenti consentendo di recuperare e sottoporre a sequestro amministrativo, nell’ambito di questi specifici servizi dall’inizio dell’anno, circa gr.100 (cento) di sostanze stupefacenti tra marijuana, hashish, eroina e cocaina.

I controlli effettuati in relazione agli stupefacenti consentivano anche di ritirare 2 patenti di guida.

Nel mese in corso i militari hanno anche deferito alla Procura del capoluogo 3 persone in stato d’ebbrezza alcolica, ai sensi dell’art. 186/2° comma del Codice della Strada, poiché trovate alla guida di veicoli con valori non consentiti dalla norma sottoponendo a sequestro una vettura e ritirando 3 patenti di guida.

Nel medesimo contesto preventivo venivano deferite altre 5 persone per ubriachezza ai sensi dell’art.688 C.P..

L’attività preventiva messa in atto ha consentito anche di deferire in stato di libertà altre 2 persone per il possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere (un bastone ed un coltello tenuti nei propri veicoli) con conseguente sequestro degli stessi da parte dei militari operanti.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento