venerdì 27 luglio 2018

Bassa Romagna in Fiera

Dell'agricoltura o dell'artigianato o dell'industria o del commercio? Ancora le fiere campionarie?


“Bassa Romagna in Fiera”, 27esima edizione della biennale dedicata ad agricoltura, artigianato, industria e commercio, torna nel centro storico di Lugo dall’8 al 16 settembre con un’area espositiva ampliata, che ospiterà per quasi dieci giorni diversi eventi che valorizzeranno le eccellenze dei nove Comuni dell’Unione.


L’iniziativa è stata presentata in conferenza stampa giovedì 26 luglio nel Salone estense della Rocca di Lugo. Sono intervenuti per l’occasione: il presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Luca Piovaccari, la dirigente del Servizio Promozione territoriale, Governance e Comunicazione dell’Unione Nadia Carboni, Giorgina Arlotti e Nicola Zanardi di Bologna Fiere, Roberto Cicinelli di Expo Fiere e i rappresentanti delle associazioni economiche.

“Bassa Romagna in Fiera è un evento importante che quest’anno segna un forte rinnovamento grazie a spazi ancora più grandi – ha dichiarato Luca Piovaccari -. Per la prima volta, inoltre, ci sarà la presenza delle grandi aziende del territorio. Abbiamo avuto il coraggio di cambiare un po’ questa manifestazione consolidata, ridandole slancio e vigore. Importante anche la presenza del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini il giorno dell’inaugurazione della Fiera, l’8 settembre. Nell’edizione di quest’anno della Fiera vogliamo fare un lavoro di coinvolgimento del mondo delle imprese. 


La Fiera, infatti, nasce e si sviluppa soprattutto per promuovere le attività imprenditoriali della Bassa Romagna, ma nel tempo è diventata anche un’occasione per promuovere il territorio a 360 gradi, coinvolgendo anche tutte le eccellenze che vanta la Bassa Romagna. La Biennale inoltre si inserisce all’interno del Patto strategico per lo sviluppo economico e sociale della Bassa Romagna. Lo spirito di condivisione e collaborazione che c’è dietro a questo Patto è quello che abbiamo voluto mantenere anche in questa Fiera”.

“La Fiera rientra tra le azioni che compongono il piano di marketing territoriale, sviluppato per valorizzare il territorio della Bassa Romagna – ha aggiunto Nadia Carboni -. Abbiamo pensato di rinnovare questa manifestazione anche attraverso il logo, scelto attraverso un concorso di idee. Stiamo inoltre mettendo a punto un calendario di iniziative che i nove Comuni dell’Unione offriranno nel periodo della Fiera. Durante la Biennale ci sarà uno spazio istituzionale dedicato all’Unione in cui racconteremo tutte le iniziative che sono state fatte in questo anno nel campo del marketing territoriale e condivideremo il nostro stand con l’Associazione gemellaggi della Bassa Romagna, che permetterà di dare un respiro europeo alla Fiera. Accanto allo stand ci sarà l’Arena che darà l’opportunità di creare aggregazione su temi importanti e significativi per il territorio”.

“Quando si vogliono fare cose importanti è bello condividere e agire insieme – ha spiegato Nicola Zanardi -. Durante la Fiera riusciamo a toccare temi importanti, come quello delle giovani generazioni. Questa iniziativa sarà un laboratorio, che propone progetti che vogliono durare nel tempo”.

Il responsabile della Cna Bassa Romagna Roberto Massari e il segretario di Confartigianato di Lugo Luciano Tarozzi hanno confermato la presenza durante la Biennale dello stand condiviso tra Confartigianato e Cna. Lo stand ospiterà diversi appuntamenti per tutta la durata dell’evento, tra cui la presenza del ‘barbiere più bravo del mondo’.

Il direttore di Ascom Confcommercio Lugo Luca Massaccesi, inoltre, ha confermato la presenza alla Fiera del Sindacato Panificatori Artigiani.

La Fiera prevede quest’anno un’area espositiva più grande, di oltre 15mila mq, necessaria per l’alto numero di richieste espositive già avanzate e il successo delle passate edizioni. In questa cornice ci saranno 200 espositori, presenti nelle quindici aree tematiche selezionate per valorizzare tutte le eccellenze del territorio: agricoltura, arredamento, artigianato, area shopping e artigianato artistico, area sposi-cosmesi-benessere, area food e ristorazione, associazioni, concessionarie auto, commercio, edilizia, industria alimentare, servizi, start-up, tempo libero e turismo, vivaismo e giardinaggio.

Come ha illustrato Giorgina Arlotti, tra le novità della XXVII edizione di “Bassa Romagna in Fiera” c’è l’Area Food e ristorazione, ospitata in piazza Martiri, che vedrà il coinvolgimento dei ristoratori del territorio. Ricco anche il calendario degli eventi in programma. Nei dieci giorni della biennale si alterneranno diverse iniziative dedicate a cultura, spettacoli, intrattenimento e approfondimento nella cornice del Pavaglione, nelle piazze adiacenti e negli spazi creati ad hoc dagli sponsor e dalle associazioni coinvolti. Per l’occasione il monumento dedicato a Francesco Baracca si trasformerà in uno speciale palcoscenico per spettacoli, dibattiti ed esibizioni.

Tra le iniziative che animeranno la biennale nei dieci giorni in programma non mancheranno l’intrattenimento grazie allo spettacolo del comico romagnolo Paolo Cevoli con un quartetto di sax (in programma il 10 settembre) e tre serate di show cooking con gare culinarie in cui si sfideranno i Comuni dell’Unione. Spazio poi all’economia, presente all’evento con dibattiti, talk show e serate aziendali, e allo sport con la Bike Night del 15 settembre in collaborazione con Uisp. Quest’ultima iniziativa sarà l’occasione per pedalare lungo un percorso che da Lugo porta al mare e rientrare in città al tramonto con una spaghettata notturna all’arrivo.

Nell’evento saranno coinvolte anche le industrie del territorio, tra cui Venieri, che esporrà le sue macchine e allestirà una mostra fotografica sulla sua storia aziendale, nell’anno in cui ricorre il 70° anniversario dalla fondazione.

Le novità di questo evento riguardano anche il marchio promozionale scelto per la Fiera. Questo simbolo, che riporta quattro elementi meccanici che ruotano insieme a un ingranaggio a nove denti, che rappresentano i Comuni della Bassa Romagna, è il risultato di un concorso di idee indirizzato ai giovani lanciato dall’Unione nei mesi scorsi e vinto da Giulia Dilio di Palermo.

La manifestazione è organizzata da BolognaFiere Spa con il supporto della segreteria commerciale di ExpoFiere. Per ulteriori informazioni sugli spazi espositivi, contattare ExpoFiere al numero 348 9030832, email commerciale@expofiere.net.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento