giovedì 5 luglio 2018

Impresa e territorio

Convegno all'Icel


Si è svolto presso la sede di Icel Scpa a Lugo il convegno sul tema “Impresa e territorio: strategie di crescita, opportunità e sfide”, nell’ambito del quarto Festival dell’industria e dei valori d’impresa (a cui Icel ha partecipato per il secondo anno consecutivo).
I lavori sono stati aperti dal benvenuto di Marco Chimenti, direttore di Confindustria Romagna, e da Paolo Musi, direttore generale di Icel Scpa, che ha presentato la cooperativa e i suoi recenti traguardi, tra i quali l’espansione sui mercati esteri, gli investimenti nell’area produttiva, la crescita dell’organico e la prossima acquisizione di una importante azienda del settore.

“Con questa operazione il gruppo Icel, che possiede un’altra partecipazione in Elettrotek Kabel Factory (azienda specializzata nel settore della produzione di cavi speciali, soprattutto per il settore navale), si propone come un interlocutore in grado di affrontare tutte le esigenze dei clienti con una gamma sempre più ampia di prodotti, tra i quali i prodotti in alluminio - ha rimarcato il direttore Musi -. Il portafoglio clienti della nuova realtà, che sarà controllata al 100% da Icel, annovera i maggiori player del mercato nazionale e internazionale sia del settore industriale, sia di quello delle utilities e delle aziende pubbliche e private nel settore ferroviario”.

I numerosi partecipanti, rappresentanti del mondo imprenditoriale, del settore cooperativo e di quello finanziario, hanno potuto apprezzare la presentazione della dottoressa Stefania Trenti della Direzione del Centro Studi di Intesa San Paolo, che nell’occasione ha presentato uno studio aggiornato sullo scenario economico nazionale e quello delle imprese romagnole.

Partendo da una sintesi dei fenomeni che stanno creando preoccupazione a livello mondiale (protezionismo commerciale, politiche monetarie restrittive, rischio Cina, rischio politico nei rapporti tra le grandi potenze, situazione critica del Medio Oriente), è stata evidenziata la situazione nazionale definita come “serena variabile”, con buone prospettive di crescita, inferiori comunque alla media Ue e condizionate dalle incertezze della situazione politica degli ultimi mesi.

“In questo panorama l’economia della nostra regione si sta mantenendo tonica, con un livello degli investimenti superiore alla media nazionale, trainati dal settore manifatturiero - ha sottolineato la dottoressa Trenti -. Particolare rilievo è stato dato al legame tra produttività e capitale umano qualificato come fattore di successo delle imprese vincenti”.

In seguito, gli ospiti hanno potuto ascoltare le testimonianze di Stefano Pucci, presidente dell’omonima azienda lughese leader nella produzione di conserve ed estratti alimentari, con i marchi Pucci, Berni e Louit Frères, e di Gabriele Longanesi, titolare di Natura Nuova Srl, azienda di Bagnacavallo che da 20 anni, con una filosofia improntata all’impegno etico, produce sia prodotti convenzionali, sia prodotti biologici usando frutta fresca del territorio.

Tra i presenti anche Elena Zannoni in rappresentanza di Legacoop Romagna e l’assessora Anna Giulia Gallegati per il Comune di Lugo.

Il Festival dell’industria e dei valori di impresa è organizzato da Confindustria Romagna con la disponibilità delle aziende aderenti. Il programma completo è disponibile sul sito www.confindustriaromagna.it.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento