giovedì 9 agosto 2018

Differimento dell’intervento di adeguamento sismico della Scuola elementare di San Bernardino

Riceviamo da Per La Buona politica e pubblichiamo

Nell'ultima seduta di Consiglio Comunale di Lugo il Gruppo Consigliare Per la Buona Politica ha dichiarato il parere sfavorevole al differimento all’anno 2020 dell’intervento di adeguamento previsto nella scuola elementare di San Bernardino.


La spiegazione fornita dall’Amministrazione è stata alquanto vaga, richiamando esclusivamente principi contabili di bilancio e definendo stizzosamente la nostra insistenza capziosa, tanto da richiedere al funzionario del servizio Ragioneria presente (come sempre puntuale, esauriente e rispettoso) di illustrare meglio a noi ignorantoni le dinamiche di bilancio. Ma se ci è stato chiarito questo aspetto, non altrettanto è risultato chiaro il vero perché. Per cui, come ormai facciamo da quattro anni, abbiamo fatto ricerche consultando documenti, fortunatamente reperibili in rete, riferiti alla questione.

La genesi è la Legge 107/2015 della cosiddetta Buona Scuola che prevede un piano per l’edilizia scolastica e il cui decreto attuativo ne ha stabilito la programmazione per il triennio 2018-2020. La Regione Emilia Romagna, già nel marzo scorso, sulla base di quanto indicato nella Legge, ha incaricato le Province di formulare nel dettaglio il piano con il diretto coinvolgimento dei Comuni per quanto attiene il patrimonio edilizio di loro proprietà, riferito a scuole dell’infanzia, scuole primarie e scuole medie. Tale pianificazione triennale è stata approvata dal Consiglio Provinciale in data 10.05.18, presenti alcuni Sindaci (ma non quello di Lugo) e altri consiglieri che l’hanno votata all’unanimità. Prevede, ripartiti nel triennio e in ogni Comune della Bassa Romagna, interventi nei fabbricati scolastici in prevalenza per gli adeguamenti sismici, per l’ottenimento della certificazione di agibilità, per allineamento alla normativa antincendio, ma anche per nuove costruzioni. L’ordine di priorità è scaturito dall’assegnazione per ogni edificio scolastico di un punteggio come sommatoria di criteri definiti dalla Regione che hanno comportato da parte di ogni Amministrazione Comunale la compilazione di schede informative, controllate poi dalla Provincia e validate dalla Regione. La scuola elementare di San Bernardino quindi potrà beneficiare, ce lo auguriamo, di un contributo fissato in € 105.000, erogabile nell’anno 2020 dalla Regione Emilia Romagna, finalizzato all’intervento di adeguamento sismico per un totale complessivo di € 150.000. Il Comune di Lugo cofinanzierà l’opera attingendo per € 45.000 dalla auspicabile vendita di immobili/terreni.

Conclusione: poiché siamo certi che Sindaco e Giunta siano pienamente informati dell’iter sopra illustrato, che cosa ha impedito a Sindaco e Assessore di fornire al C.C. le spiegazioni richieste, considerata che la procedura era già conclusa da mesi e la Giunta Regionale ne ratificava l’approvazione in data 25.07.18?

Esaminando l’elenco, riguardante i numerosi fabbricati di edilizia scolastica presenti in ogni comune della provincia interessati da questa pianificazione, documento che l’Amministrazione Comunale non ci ha consegnato, ma che abbiamo comunque reperito, appaiono tutti gli interventi con i rispettivi quadri economici e il valore dei relativi futuri finanziamenti ovviamente ripartiti nel triennio.

Il Gruppo Consigliare Per la Buona Politica, fatta questa ricerca, è ora edotto e potrà sicuramente fornire informazioni certe e corrette ai cittadini interessati, nella piena consapevolezza che ogni problematica che coinvolge la comunità deve essere comunicata in modo esaustivo, senza alcuna omissione o reticenza allo scopo di conquistare quella condivisione che chi amministra ricerca, a volte, senza successo.

Il Capo Gruppo Consigliare PER LA BUONA POLITICA SILVANO VERLICCHI 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento