venerdì 31 agosto 2018

Il 15° Trofeo Oremplast

Di Gianluca Strocchi 


Era uno degli “osservati speciali” dei tanti appassionati romagnoli che in questi giorni affollano il Circolo Tennis Massa Lombarda e Lorenzo Rottoli ha esordito in maniera positiva nel 15° Trofeo Oremplast, torneo Open maschile con montepremi di 2000 euro che sta entrando sempre più nel vivo (conclusione prevista per domenica 2 settembre).




Il 16enne azzurrino, classifica 2.4 e quinta testa di serie, poi protagonista da metà ottobre del campionato di serie A1 proprio con i colori del Ct Massa Lombarda (in questi giorni Stefano Travaglia e Federico Gaio hanno fatto parlare di loro agli US Open, superando entrambi le qualificazioni dell’ultimo Slam stagionale), ha regolato 6-3 6-4 Boris Sarritzu (2.6, Junior Milano) e affronta negli ottavi il bolognese Matteo Mingori (2.8, San Pietro Tennis Project).

Si ferma invece proprio nella seconda serie degli ottavi Alessio De Bernardis (2.4), sesta testa di serie, altro portacolori del club organizzatore, che aveva cominciato la sua avventura sbarazzandosi per 6-1 6-2 di Luigi Moretti (2.7, Ct Albinea): nel match che valeva un posto nei quarti il perugino classe 2000 ha ceduto con il punteggio di 6-3 6-7(4) 76(7), dopo tre ore e 50 minuti di lotta, a Raffaele Martignani (2.5, Max Tennis Time), che nel turno precedente aveva imposto l’alt anche a Ronny Capra (2.6), maestro responsabile dell’agonistica del Circolo Tennis Massa Lombarda (6-2 6-1 lo score).

Sempre nella prima serie degli ottavi è uscito di scena Filippo Albonetti, altro giocatore del club organizzatore, stoppato con il punteggio di 6-4 6-2 da Lorenzo Brunetti (2.4, Ct Cesena), capace due anni fa di raggiungere la finale.

A caccia di un posto nei quarti di finale della competizione, diretta dal giudice arbitro Roberto Montesi (assistito da Manuela Mazzolani), c’è anche l’altro giovane romagnolo Roberto Zanchini (2.4, Tennis Faenza), opposto a Federico Marchetti (2.4, Sporting Club Sassuolo).

Si avvicina intanto il momento dell’atteso debutto sui campi di via Fornace di Sopra dei big del torneo, ormai un punto fermo nel calendario (quella 2018 è l’edizione numero 25), grazie anche alla collaborazione con l’azienda massese che ha deciso di sposare in pieno il progetto sportivo del circolo della sua città: “essere partner significa guardare insieme nella stessa direzione”, la filosofia della famiglia Pagani, che da oltre quindici anni trova applicazione concreta in questo binomio che ha reso il Circolo Tennis Massa Lombarda un punto di riferimento per l’intero territorio della Bassa Romagna e non solo.

La prima testa di serie è il 2.1 ravennate Pietro Licciardi (tesserato per il Sinalunga), che si divide fra circuito internazionale e tornei Open, seguito nel seeding dall’altro 2.1 Cristian Carli (Tc Palermo 2), con i 2.3 Jacopo Marchegiani (Ct Reggio Emilia) e Giulio Torroni (Torres Tennis), terza e quarta testa di serie, a completare il quadro dei principali favoriti per succedere nell’albo d’oro al bolognese Luca Pancaldi.


Gianluca Strocchi 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento