lunedì 20 agosto 2018

Il "Conte" Francesco Baracca

Disturba fosse di nobili natali come si usa dire?    
di Arrigo Antonellini

Il figlio di una contessa non è un conte vero? Sono ignorante in merito, e non solo in merito.  

La madre di Francesco era la contessa Paolina de Biancoli, mentre il padre Enrico era uomo d'affari e proprietario terriero.

Disturba o per meglio dire, sicuramente ora, non più, almeno credo, disturbava che l'unica vera eccellenza di noi lughesi per cui siamo conosciuti in Europa, in parte anche nel mondo, fosse di "nobili natali"? Che suo padre fosse un proprietario terriero contro i quali i braccianti, i contadini, hanno lottato, scioperato?

L'ideologia, allora si votava per scelte ideologiche, che vinse le elezioni nella Romagna Estense e che le ha sempre vinte (anche dopo un ballottaggio per la prima volta) non più per scelte ideologiche ovviamente, è quella della sinistra.

E' forse per questo che il figlio della contessa De Biancoli l'abbiamo tenuto nelle carceri, nella guardiola, della Rocca per tanti, troppi anni?

Certo è che doveva essere subito dopo la guerra, quando le Ferrari divennero famose che bisognava farlo sapere a tutti che erano le auto del Cavallino e ad invitare tutti a venire a conoscerlo nella sua Città. 

Ora finalmente, grazie a chi ci ha lavorato con impegno e professionalità, uno splendido museo l'abbiamo....

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento