mercoledì 22 agosto 2018

La Sagra delle Erbe Palustri

A Villanova


Venerdì 7 settembre alle 19 prenderà il via a Villanova di Bagnacavallo la trentaquattresima edizione della Sagra delle Erbe Palustri, che proseguirà poi fino a lunedì 10. 


La sagra, organizzata dall'associazione culturale Civiltà delle Erbe Palustri e dal Comune di Bagnacavallo, rievoca ogni anno le antiche arti dell'utilizzo delle erbe di valle e del legno nostrano e rappresenta un'opportunità unica per apprezzare la sapienza delle mani degli artigiani villanovesi e dei vari intrecciatori provenienti da altre regioni italiane.

Nel frattempo, sono già aperte le prenotazioni per uno dei primissimi appuntamenti della sagra, la cena che si terrà venerdì 7 settembre alle 19.30 presso la sala conviviale dell’Ecomuseo delle Erbe Palustri, trasformata per l'occasione nella Locanda dell'Allegra Mutanda. PerBacco che cena!, questo il titolo della serata organizzata in collaborazione con il Consorzio Il Bagnacavallo, prevede un menu fisso con: tagliatelle al ragù, scottadito di pollo e coniglio in porchetta con patate al forno, dolci tipici locali cotti al forno a legna e caffè, in abbinamento ai vini del Consorzio. Ogni partecipante riceverà in omaggio una pubblicazione illustrata relativa alla flora del territorio, l'album della biodiversità della riviera ravennate NatuRavenna.

Il costo per persona è di 20 euro tutto compreso. Prenotazione obbligatoria (tel. 0545 47122 - erbepalustri.associazione@gmail.com).

Alle 21 si potrà assistere inoltre, presso l'Etnoparco, allo spettacolo Zibaldon Rumagnôl con poesie e farse dialettali messe in scena dalla Cumpagnì dla Zercia di Forlì.

La cena sarà preceduta alle 19 dall'inaugurazione delle numerose mostre della sagra.

Fino al 10 settembre la manifestazione proporrà poi un ricchissimo programma con laboratori dimostrativi di intreccio delle erbe palustri e di cesteria in salice, laboratori di antichi mestieri, mostre, animazioni di piazza e spettacoli serali. Durante tutta la durata della Sagra delle Erbe Palustri sarà possibile gustare anche l'ottima cucina delle azdóre e non soltanto, fra sapori della tradizione e vini tipici del territorio presso la Locanda dell'Allegra Mutanda.

L'ingresso alle mostre, all'Ecomuseo e agli spettacoli sarà a offerta libera. In caso di maltempo gli spettacoli si terranno all'interno del museo. Il programma completo è disponibile sul sito www.erbepalustri.it. L'Ecomuseo delle Erbe Palustri è in via Ungaretti 1.

Informazioni e prenotazioni:
associazione culturale Civiltà delle Erbe Palustri     tel. 0545 47122
erbepalustri.associazione@gmail.com
Facebook: Erbe Palustri Associazione Culturale

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento