lunedì 13 agosto 2018

Ma perchè con un Papa così?

Il Papa con oltre 70.000 giovani al Circo Massimo di Roma



La capotreno: "I passeggeri sono pregati di non dare monete ai molestatori - dice una voce femminile - Scendete perché avete rotto. E nemmeno agli zingari: scendete alla prossima fermata, perché avete rotto i coglioni".

Il nostro ministro dell'Interno che ha sede a Roma: "Questa va premiata non licenziata".

Com'è possibile che sia così, nella cattolica Italia, con questo Papa che la Provvidenza ci ha regalato.

L'ho chiesto ad un teologo.

Mi ha ricordato che il Vangelo l'abbiamo solo da duemila anni, che prima di Cristo l'uomo c'era da migliaia di anni, che qualche secolo fa gli uomini si facevano continuamente cruenti guerre, che si torturava il proprio prossimo, che lo faceva persino la Chiesa.

Che i nostri tempi non sono quelli del Dio in cui crede Papa Francesco, di quel Vangelo portato da quel Cristo di cui ora Francesco è solo il portavoce per attimo, ma un attimo che lascerà il segno.

Arrigo Antonellini  



Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento