martedì 18 settembre 2018

Bagnacavallo ha una nuova segnaletica di informazione turistica

Riceviamo e pubblichiamo


Sono stati infatti risistemati e dotati di una grafica del tutto rinnovata i totem installati nel 2003, ormai usurati, collocati in diversi punti strategici della città.


I pannelli, studiati in modo da armonizzarsi con l’ambiente in cui sono collocati, sono stati realizzati con materiali particolarmente resistenti e durevoli.

Tutti i testi informativi sono sia in italiano che in inglese.

In particolare, sono stati rinnovati cinque totem bifacciali, delle dimensioni di 57 per 195 centimetri, e nove totem monofacciali di 30 per 115 centimetri.

I totem bifacciali sono collocati in piazza della Libertà, largo De Gasperi, largo Kennedy, Porta Pieve e Porta Superiore, mentre i totem monofacciali sono stati installati presso i seguenti edifici e luoghi di interesse storico-artistico: Sacrario dei Caduti, Chiesa del Carmine, Complesso di San Francesco, Complesso di San Giovanni e Torraccia, Chiesa di San Girolamo, Collegiata di San Michele, Pieve di San Pietro in Sylvis, Vicolo degli Amori, Teatro Goldoni.

Un ulteriore totem monofacciale verrà installato nei prossimi mesi in prossimità del Museo Civico delle Cappuccine, dopo i lavori di ripristino delle facciate.

I totem bifacciali riportano sul fronte la descrizione bilingue di quattro luoghi della città e le fotografie, mentre sul retro compare la mappa di Bagnacavallo con l’indicazione dei punti di maggior interesse.

I totem monofacciali riportano una o due fotografie con la descrizione, sempre bilingue, di uno specifico luogo.

La realizzazione dei totem è stata eseguita dalla ditta Quadra di Bagnacavallo.

«In un periodo nel quale, grazie anche alla riapertura dell’Albergo Antico Convento San Francesco, alle importanti mostre e ai molti eventi organizzati, Bagnacavallo sta vivendo un buon periodo dal punto di vista turistico – osserva il sindaco Eleonora Proni – i nuovi totem vogliono essere un ulteriore servizio per gli ospiti della città. Forniscono infatti informazioni chiare e puntuali sui luoghi di maggior interesse, corredate di immagini che spesso mostrano anche gli interni degli edifici, e aiutano a orientarsi.

Dei totem poi, possono naturalmente usufruire anche i bagnacavallesi per apprezzare e conoscere meglio la propria città.»

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento