venerdì 21 settembre 2018

Conferenza con Paolo Fabbri su Rossini

Nella storia della musica

Domani, sabato 22 settembre alle 17 nel Salone estense della Rocca di Lugo è in programma una conferenza di Paolo Fabbri su “Gioachino Rossini nella storia della musica”.
Paolo Fabbri è professore ordinario di Storia della musica moderna e contemporanea all’Università di Ferrara. Dal 1989 al 1998 ha fatto parte del comitato editoriale per la pubblicazione delle opere di Gioachino Rossini e vicedirettore della Fondazione Rossini di Pesaro dal 1994 al 1998. Inoltre, nel 1996-1997 ha rivestito l’incarico di condirettore del “Bollettino del Centro rossiniano di studi”, l’organo scientifico della Fondazione Rossini. Attualmente è membro del comitato scientifico di consulenza della Deutsche Rossini Gesellschaft. 

Dal 1997 Paolo Fabbri è direttore della Fondazione Donizetti di Bergamo, e presidente dell’Edizione Nazionale delle Opere di Gaetano Donizetti. Nel 2003 ha fondato il periodico “Musicalia. Annuario internazionale di studi musicologici”, di cui è attualmente direttore.

L’iniziativa è a cura dell’associazione “Amici del Teatro” e fa parte del calendario di iniziative per le celebrazioni dei 150 anni dalla morte di Gioachino Rossini.

Le celebrazioni per Gioachino Rossini sono organizzate dall’Amministrazione comunale, con la collaborazione del Teatro Rossini, LaCorelli, biblioteca “Fabrizio Trisi”, scuola di musica “Malerbi”, Fai, Amici della scuola e della musica, Pro Loco, Università per adulti di Lugo, Coro Casa della Carità, Storia e memoria della Bassa Romagna, Le Petit Orgue, Circolino fotografico, associazione “Amici del Teatro” e Radio Sonora; il sostegno dell’associazione “Il Ponte di San Bernardino”, Camon e Azimut Investimenti. Si ringraziano per il contributo Icel Scpa, Rotary club Lugo, Lions club Lugo, La Cassa di Ravenna, Confcommercio - Ascom Lugo, Circolo J. H. Newman ed Etra Restauri; Terre Cevico ha realizzato appositamente per l’occasione un’etichetta di Sangiovese.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento