venerdì 28 settembre 2018

Il lughese Matteo Caroli nel roster della Germani Basket Brescia di A1

Accolto così, leggiamo e pubblichiamo


"Germani Basket Brescia è lieta di comunicare che Matteo Caroli, già aggregato alla prima squadra sin dal giorno del raduno, entrerà a far parte in pianta stabile del roster della Leonessa per la stagione 2018-2019. Caroli vestirà la maglia numero 10.


“Sono molto contento per Matteo, felice di poterlo considerare da oggi membro effettivo di questa squadra – afferma Andrea Diana, coach della Leonessa -. È con noi dal primo giorno del raduno e si meritava questa conferma per il grande lavoro svolto finora. Lo conosco personalmente da diversi anni e so quanto possa essere d’aiuto alla squadra in un ruolo, quello del dodicesimo giocatore del roster, sicuramente non semplice”.

“Entusiasmo, ambizione personale, voglia di migliorarsi ogni giorno stando accanto a giocatori di primissimo livello: ecco le qualità che Matteo sta mostrando di avere – conclude coach Diana -. Qualità che, assieme al suo carattere solare, lo rendono molto adatto al gioco di squadra. Mi aspetto da lui una crescita continua nel corso della stagione e che si faccia trovare pronto ogni volta che ci sarà bisogno”.

“Ringrazio la società e lo staff tecnico per questa opportunità – spiega la guardia trentina -. Cercherò di farmi trovare pronto in ogni situazione, a partire dagli allenamenti. Spero di ottenere grandi risultati con la squadra e di gioire il più possibile con questa maglia”.

LA SCHEDA – Nato il 1° gennaio 1995 a Rovereto (TN), Caroli è un esterno di 192 cm. Cresciuto nelle fila di Pistoia Basket, con la quale ha ottenuto la promozione in Serie A nel 2013, ha vestito la maglia di Montecatini (due volte, nella stagione 2014-2015 e nella stagione 2016-2017), Fiorentina Basket (2016-2017) e, nella stagione 2017-2018, Assigeco Piacenza e Basket Rimini Crabs, con cui ha disputato l’ultima stagione, collezionando 10.1 punti di media a partita".



Nessuno è profeta in patria??
ana

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento