venerdì 14 settembre 2018

Le fatiche della Fiera

C'è troppa roba, ci si stanca
di Arrigo Antonellini

Tutta la roba dell'agricoltura, tutta la roba dell'industria, tutta la roba dell'artigianato, tutta la roba del commercio, tutta la roba del cenare, tutte le auto di tutte le marche, della serie da noi "us'a meca miga gnit", magari anche a tanti altri però, non manca quello che abbiamo nella nostra fiera, noi.....e le nostre eccellenze?    



La fiera oggi è un prodotto dell'economia, uno dei più importanti per lo sviluppo economico di un territorio e che in quanto tale va venduto all'"estero", fuori dai propri confini, anche per ripagare dei costi, degli sforzi per allestirlo.

A quanti bolognesi, ravennati, faentini l'abbiamo venduto? 

Ci siamo guardati allo specchio per compiacerci di quanto di bello e buono sappiamo fare.

Meno male che c'è lo stand di CNA, Confartigianato e BCC.

A Faenza la campionaria non la fanno più, mostrano la loro eccellenza, la ceramica, al mondo, con "Argillà", sono venuti anche a Lugo a dormire perchè nel faentino non c'era posto.

Sono esauriti i nostri posti letto in questi giorni?

Arrigo Antonellini 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento