mercoledì 19 settembre 2018

Open Day per l'innovazione

A Fusignano


Domani, giovedì 20 settembre alle 9.30 l’auditorium “Arcangelo Corelli” di Fusignano, in via Belletti 2, ospita l’evento “Bassa Romagna Smart: open day per l’Innovazione”, organizzato dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e dedicato all’Agenda digitale locale e ai temi dell’innovazione e delle nuove tecnologie applicate ai servizi della pubblica amministrazione.
All’iniziativa sarà presente anche l’assessore regionale alla Programmazione territoriale e Agenda digitale Raffaele Donini.

L’iniziativa è stata presentata in conferenza stampa martedì 18 settembre nella sala Baracca della Rocca di Lugo. Sono intervenuti per l’occasione il presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Luca Piovaccari, il sindaco di Fusignano referente per le Infrastrutture viarie e telematiche dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna Nicola Pasi, la dirigente del servizio Promozione territoriale, Governance e Comunicazione dell’Ucbr Nadia Carboni e il dirigente all'Innovazione tecnologica dell’Ucbr Marco Mondini.

“Questo appuntamento è un’importante occasione per parlare di innovazione digitale e pubblica amministrazione – ha dichiarato Luca Piovaccari -. Si tratta di un tema molto importante che abbiamo inserito anche nel nostro Patto strategico per lo sviluppo economico e sociale; pensiamo infatti che questo tema debba essere centrale nella pubblica amministrazione perché contribuisce a rendere i territori più attrattivi e competitivi. La pubblica amministrazione deve avere un ruolo attivo e propositivo nell’ambito di questa transizione digitale che sta cambiando la società a 360 gradi: deve restare al passo con questi cambiamenti per facilitare la vita alle famiglie e alle imprese”.

“Di fronte a innovazioni che stanno cambiando il nostro tempo verso il digitale è necessario non rimanere indietro – ha spiegato Nicola Pasi - . L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha dimostrato una notevole capacità di approcciarsi a questi cambiamenti. L’Unione è stata infatti tra i primi territori ad attivare l’Anagrafe nazionale della popolazione residente, che permette di avere un'unica banca dati con le informazioni anagrafiche dei cittadini, e a mettere a disposizione delle imprese il sistema di banda larga. Questo open day per l’innovazione, in cui abbiamo voluto coinvolgere le scuole, le imprese e i cittadini, sarà un’occasione per condividere il lavoro che abbiamo fatto in sinergia e portare alla comunità la consapevolezza della necessità di cambiamento e innovazione”.

In apertura dell’open day sono in programma i saluti del presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Luca Piovaccari e del sindaco di Fusignano referente per le Infrastrutture viarie e telematiche dell’Unione Nicola Pasi. Subito dopo la dirigente del servizio Promozione territoriale, Governance e Comunicazione dell’Unione Nadia Carboni introdurrà i lavori.

Nadia Carboni ha poi illustrato il programma dell’iniziativa. Alle 10 Michele Vianello parlerà di “Smart Land: l’innovazione come driver di sviluppo per il territorio”, mentre alle 10.30 spazio a Mirko Calvaresi, technical project manager team per la trasformazione digitale, che parlerà di “Il Piano triennale: verso il sistema operativo del paese”. “Una Regione all digital - Le agende digitali locali per lo sviluppo del territorio” sono al centro dell’intervento di Sergio Duretti di LepidaSpA e Dimitri Tartari del coordinamento dell'agenda digitale della Regione Emilia-Romagna, in programma alle 11. Subito dopo è prevista una tavola rotonda moderata da Nadia Carboni su “Bassa Romagna Smart: l’innovazione al centro dei servizi a cittadini, imprese e professionisti”. Infine, l’assessore regionale Raffaele Donini concluderà i lavori della mattinata.

L’open day riprende nel pomeriggio dalle 14.45 alle 16.30 con il tema dell’Open Space Technology (Ost), che prevede la divisione dei partecipanti in diversi gruppi di lavoro: Open Data, Servizi per professionisti e imprese, Adolescenti connessi: pericoli e opportunità della rete e laboratorio Open Data con i ragazzi del Polo tecnico-professionale di Lugo. L’iniziativa è a cura di Certhidea. In conclusione, i coordinatori dei gruppi tematici e facilitatori Ost proporranno un report di quanto fatto. Le conclusioni, alle 18, sono affidate al sindaco Nicola Pasi. Coordina i lavori della giornata Nadia Carboni.

Durante l’open day saranno attivi i test drive corner, le postazioni dedicate a cittadini, imprese, professionisti per fare simulazioni su alcuni servizi digitali come Suaper, Sieder e Fascicolo sanitario elettronico. Inoltre, nel corso dell’appuntamento si svolgerà l’Innovation tour, un itinerario guidato nei luoghi dell’innovazione della Bassa Romagna che sarà documentato grazie al social media team dell’Unione con collegamenti durante l’open day.

L’iniziativa rientra nel programma digitale Before AftEr.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento