giovedì 20 settembre 2018

Quanto è costata la Fiera?

Quanto ha reso?


Si è lavorato sino a martedì sera....quanto è costato allestirla? Nel bilancio economico del prodotto fiera, le ore lavoro vanno contate, a partire dai dipendenti pubbilci pagati da noi.

Quali sono stati i costi per gli standisti, per le casse comunali, per il lughesi proprietari della cassa, quali i benefici economici.

Nei prossimi giorni ci sarà in merito un incontro delle associazioni, ma sarebbe un questionario (anonimo) con tutti i 200 espositori, esclusi ovviamente chi ha fatto ristorazione. A proposito dei quali è stato fatto un bando pubblico per decidere a quali assegnare gli spazi?

Un comunicato esprime grande soddisfazione per la larga partecipazione di romandioli in piazza....

Ogni iniziativa risponde ad obiettivi, uno di quelli indicati parla della manifesta coesione tra i comuni.

Ancora? Ne abbiamo ancora bisogno dopo oltre cinquant'anni, dopo i tanti anni dell'esistenza dell'Unione cui i comuni hanno delegato tutte le loro funzioni?

Fu una brillante e moderna, anticipatrice dei tempi, idea del "Sindaco di Lugo" Adriano Guerrini, ma come noto di "qualche" anno fa.

Avere ancora gli stessi obiettivi di allora con le novità che corrono non è il massimo.

Nessuna riflessione sul valore economico di un prodotto Fiera di "tipo campioniaria" nel 2018?


Arrigo Antonellini  

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento