venerdì 21 settembre 2018

Scherzavo....

"Confesso ho pensato di sfidarli"


Poche ore dopo con la fascia
Adesso c'è ben altro, scritto da Ranalli su fb.

Dopo aver detto che il dibattito sulla sua candidatura non è all'altezza della nostra città, con bisticci sui nomi (tra chi? tra gli elettori in piazza, nei bar, dalle parrucchiere o tra i soliti noti, dirigenti di poche centinaia di iscritti?), informa: "Confesso di aver pensato di sfidarli: tirate fuori le idee, il campo è aperto". 

"Questo è stato letto come un mio ritiro, generando inquietudini e preoccupazioni, per questo e solo per questo, l'ho rimosso".

Bisticci sui nomi? Capita di bisticciare sui nomi, successe anche quattro anni quando poi ci portarono al ballottaggio con il PD al 40 per cento, non basta guardare a Imola? Ora poi che il PD nazionale è anche accusato di furto?

Ci sono le Primarie per non bisticciare.

A cura del direttore

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento