giovedì 20 settembre 2018

Tempo. Uomo. Natura. Cosmo

All'ex convento di San Francesco di Bagnacavallo


Ospiterà da sabato 22 settembre a Domenica 4 novembre Tempo. Uomo. Natura. Cosmo, dove le sculture dell’artista milanese Francesco Diluca saranno protagoniste di un allestimento sorprendente curato da Diego Galizzi, direttore del Museo Civico delle Cappuccine.


Il fitto dialogo col senso di decadenza delle pareti scrostate e vissute delle diverse sale farà da filo conduttore, all’interno di un percorso caratterizzato dalla meditazione sul concetto di tempo, della sua relatività, e sull’evolversi dell’uomo e delle cose fino alla loro consunzione.

La personale verrà inaugurata sabato 22 settembre alle 18 alla presenza, accanto all’artista e al curatore, del sindaco Eleonora Proni e dell’assessore alla Cultura Enrico Sama. In occasione dell’inaugurazione sarà offerto un rinfresco con vini e prodotti del territorio.

La mostra culminerà poi, sabato 13 ottobre alle 21, nel chiostro dell’ex convento, in una speciale performance del ciclo Nebula (altro filone “parallelo” dell’opera poliedrica di Diluca), durante la quale l’artista procederà alla combustione di un’enorme figura umana in filo metallico, un atto dal valore simbolico, in cui la fiamma farà del gigantesco corpo un essere brulicante di luce e di vita, ma nel contempo lentamente lo consuma.

Le sculture antropomorfe di Tempo, realizzate per la maggior parte in fili o ramificazioni metalliche, giocano, come molte delle opere di Diluca, sull’ambiguità tra il corpo umano – con i suoi vasi arteriosi e venosi – i sistemi linfatici del mondo vegetale e le infiorescenze animali dei coralli. Questa ibridazione, tutta simbolica, punta a un concetto universale di evoluzione della vita, in cui gli organismi crescono, si sviluppano e decadono ognuno con il loro tempo, un tempo comunque limitato, irrisorio, se posto a confronto con la fissità della dimensione dell’infinito. Eppure, nell’eterno ciclo della vita, dietro l’apparente deperimento degli esseri vitali si celano sempre nuovi inizi, in un continuo rigenerarsi che rende eterni.

Artista milanese, classe 1979, Francesco Diluca è emerso negli ultimi anni come una delle personalità artistiche più interessanti nell’ambito della scultura in Italia. Invitato tra gli altri dalle Biennali di Venezia e di Bejing, Diluca è stato di recente protagonista di Parma 360 all’interno del Festival della Creatività Contemporanea della città emiliana e della personale Arché, dedicata all’artista milanese dal Comune di Como negli spazi del Museo Civico Archeologico Paolo Giovio e del Museo Storico Giuseppe Garibaldi.

Ingresso gratuito.

L’ex convento di San Francesco è in via Cadorna 14.

Orari: mercoledì-Domenica ore 15-18; sabato, domenica e festivi 10-12; 15-18; chiuso lunedì e martedì; aperture serali speciali a orario continuato (15-23.30) dal 27 al 30 settembre, durante la festa di San Michele.

Informazioni:  Museo Civico delle Cappuccine  tel. 0545 280911
centroculturale@comune.bagnacavallo.ra.it
www.museocivicobagnacavallo.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento