lunedì 22 ottobre 2018

E adesso in Italia nello sport bisogna cambiare

Le vogliamo sempre in prima pagina



Nelle pagine dei quotidiani sportivi, in Tv, e non solo nelle pagine sportive, sempre.


Vogliamo le dirette del campionato, della Champions, ma non solo nelle pagine sportive, le vogliamo sempre, ovunque. 

Vogliamo sapere tutto di loro, che sappiano di loro le nostre figlie, i nostri figli, le nostre nipoti, i nostri nipoti, devono diventare un modello da imitare, niente può fare di più per aiutarli a crescere bene, niente è più più utile dei modelli da imitare.

Molto meglio la italo africana Egonu, di Douglas Costa che sputa all'avversario.

Cambiamo finalmente pagina nel raccontare lo sport, maestro di vita, cultura, nel nostro Paese.

A partire dal come commentare le sconfitte, al riconoscimento del valore dell'avversario. 

La Serbia è stata l'unica squadra del mondiale a riuscire a batterci, lo ha fatto due volte, a punti, in finale, ci ha battuti 109 a 95, non è stato colpa dell'arbitro come si dice sempre nel calcio 

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento