giovedì 25 ottobre 2018

E' scomparsa la prima Lughese Eccellente

Suor Veronica Bucchi

Bello il mio lavoro? Arrivano decine e decine di notizie ma arrivano ogni tanto, troppo spesso, mazzate!


Tremenda questa, addirittura difficile da credere! No, lei no, suor Veronica la volevo immortale!

Troppo grande Lei, troppo intelligente, colta, simpatica, volendola ricordare come donna, non come religiosa.

Donna sì, la lughese che forse più di tutte le altre ha fatto sapere che non esiste la pur minima inferiorità della donna.

Mi è piaciuto titolarla la Lughese Eccellente, giustamente è stata la prima cui le Acli hanno voluto assegnare il Premio.

Si dice quando accadono queste perdite che ci impoveriamo, forse mai così tanto!

Io tantissimo, per la fortuna di averla potuta conoscere bene, in Brasile insieme a lei, nel Comitato Sao Bernardo, quando veniva da me in Provincia per fare sempre più grande il "suo" Centro Orofessionale, per la sua stima verso le Acli e l'onore di averla alle nostre iniziative..... per quando parlavamo di calcio, del tuo Torino, a proposito di femminilità.

Arrigo Antonellini 


Il manifesto 

Il Circolo ACLI di Lugo, come tutta la sua Città, ha perso con suor Veronica Bucchi un punto di riferimento fondamentale, una faro capace di illuminare la complessa realtà odierna, rispetto alla quale suor Veronica non era al passo, era oltre.

La prima Lughese Eccellente nella storia del Premio “Fior di Loto”, le saremo sempre riconoscenti per l’interesse ed il fattivo sostegno alle Acli Lughesi ed ai progetti portati avanti insieme al Centro di formazione professionale.

Oltre ad arricchire oggi il paradiso, confidiamo che continui ad arricchire anche la nostra Comunità, avendoci trasmesso un esempio prezioso di fede e di dedizione al prossimo, che speriamo di conservare e portare a frutto.


Il sindaco di Lugo Davide Ranalli e il presidente del consiglio comunale di Lugo Fausto Cavina esprimono il proprio cordoglio per la morte di suor Veronica Bucchi, storica direttrice del centro di formazione professionale “Sacro Cuore” di Lugo.

“Esprimiamo le nostre più sentite condoglianze per la scomparsa di suor Veronica Bucchi, una grave perdita per tutta la città - dichiarano Davide Ranalli e Fausto Cavina -. Ricordiamo suor Veronica per l’impegno e la passione che da anni metteva nel centro di formazione professionale, valori che l’hanno resa una parte importante e amata della nostra comunità. In questo momento di dolore, i nostri pensieri vanno a chi la piange”.

Suor Veronica Bucchi, nata a Lugo il 29 aprile 1932, si è spenta nella mattina di oggi, mercoledì 24 ottobre. Ha fatto parte dell’Azione Cattolica fino al 1949, anno in cui entra nell’Istituto delle Ancelle del Sacro Cuore di Gesù Agonizzante di Lugo. Ha conseguito la maturità magistrale nell’Istituto magistrale “Sacro Cuore” di Lugo per poi intraprendere gli studi presso il Magistero Meccanografico di Firenze, conseguendo l’abilitazione statale per l’insegnamento nelle scuole superiori delle materie tecnico-pratiche. Ha insegnato queste materie per 27 anni nell’Istituto tecnico per periti aziendali e corrispondenti in lingue estere “Sacro Cuore” e nel contempo è stata responsabile dei corsi di formazione professionale dell’Istituto Ancelle Sacro Cuore. Nel 1968 le viene affidato l’incarico di direttrice del centro di formazione professionale Sacro Cuore, che ha ricoperto fino a poche settimane fa.

Le esequie si svolgeranno domani, venerdì 26 ottobre alle 11 presso la chiesa del Sacro Cuore, in corso Garibaldi 67.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento