martedì 23 ottobre 2018

Il Massa lombarda sconfitto 5-1 dai campioni d'Italia

Importante ora la partita interna con il CT Genova 1893


Niente da fare per il Circolo Tennis Massa Lombarda nella seconda giornata di serie A1 maschile.


Dopo il successo sul Tc Crema nella giornata di apertura del girone 2 all’italiana, con cui aveva bagnato l’esordio nella nuova Oremplast Tennis Arena, struttura con copertura fissa in legno lamellare e campi in sintetico, il team capitanato da Michele Montalbini era chiamato a una ‘mission impossible’, dovendo rendere visita alla Canottieri Aniene Roma, campione d’Italia in carica. La formazione romagnola, presentatasi nella Capitale senza Stefano Travaglia, Julian Ocleppo e il cinese Zhizhen Zhang (la new entry dell’edizione 2018 per il Ct Massa Lombarda), è uscita sconfitta per 5-1 contro una compagine che mira apertamente a confermare lo scudetto vinto lo scorso anno.

Se Alessio De Bernardis e Lorenzo Rottoli poco hanno potuto contro avversari più quotati come il davisman azzurro Simone Bolelli e Jacopo Berrettini, fratello minore di Matteo (altro punto di forza del club capitolino) positiva è stata la prestazione di Samuele Ramazzotti, che ha costretto al terzo set Gianluigi Quinzi. Semaforo rosso anche per Ronnj Capra, maestro responsabile del settore agonistico del Ct Massa Lombarda, opposto a un giovane emergente come Riccardo Perin. Nei doppi arrivava però l’affermazione per la squadra massese colta da Ramazzotti e De Bernardis, che potrebbe anche rivelarsi determinante in chiave salvezza in caso di arrivo a pari punti con altre formazioni.


CANOTTIERI ANIENE ROMA - CT MASSA LOMBARDA 5-1

Simone Bolelli (A) b. Alessio De Bernardis (M) 60 61

Gianluigi Quinzi (A) b. Samuele Ramazzotti (M) 36 61 61

Jacopo Berrettini (A) b. Lorenzo Rottoli (M) 61 63

Riccardo Perin (A) b. Ronnj Capra (M) 64 61

Doppi: Simone Bolelli/Vincenzo Santopadre (A) b. Ronnj Capra/Lorenzo Rottoli (M) 62 63

Samuele Ramazzotti/Alessio De Bernardis (M) b. Jacopo Berrettini/ Riccardo Perin (A) 67(1) 63 18-16

“Da questa trasferta romana torniamo con zero punti ma con una partita vinta che in ottica salvezza vale oro – commenta il presidente Fulvio Campomori -. Contro la formazione campione d'Italia avevamo deciso di giocare con tutti i ragazzi più Ronnj Capra: al cospetto di professionisti già affermati nel circuito internazionale i giovani si sono comportati bene, in particolare Ramazzotti, che ha lottato per tre set con Quinzi, in un match persino più combattuto di quanto non dica il punteggio. Per l’obiettivo salvezza diventa dunque molto importante il prossimo incontro in casa con il Tc Genova, anche alla luce della vittoria di Crema per 4-2 proprio sulla squadra del capoluogo ligure”.

Domenica 28 ottobre per la terza giornata il Circolo Tennis Massa Lombarda ospiterà il Tennis Club Genova 1893, sodalizio che ha sfiorato lo scudetto nel 2014: in campo scenderà uno dei numerosi stranieri in rosa (l’ungherese Marton Fucsovics, lo slovacco Norbert Gombos, gli spagnoli Adrian Menendez Maceiras, ex di turno, e Ruben Ramirez Hidalgo, il francese Stephane Robert e l’olandese Matwe Middelkoop) ad affiancare Edoardo Eremin, Francesco Picco, Paolo Dagnino ed Alessandro Motti, specialista del doppio.

Sono 16 le formazioni partecipanti al massimo campionato, suddivise in quattro raggruppamenti: la formula della competizione prevede che la prima classificata di ciascun gruppo acceda ai play-off scudetto (semifinali andata e ritorno il 25 novembre e 2 dicembre, poi finale in sede unica l’8 e 9 dicembre), la seconda si assicuri la permanenza in categoria, mentre terze e quarte saranno chiamate ai play-out per la salvezza (anche in questo caso 25 novembre e 2 dicembre).

CLASSIFICA GIRONE 2

1. Circolo Canottieri Aniene, 6 punti (9-3)

2. Circolo Tennis Massa Lombarda, 3 punti (6-6)

3. Tennis Club Crema, 3 punti (5-7)

4. Tennis Club Genova 1893, 0 punti (4-10)

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento