giovedì 18 ottobre 2018

La viabilità per i lavori al Ponte sul Senio

Riceviamo da Gianfranco Spadoni e pubblichiamo

In data 27 giugno 2018 presentai un’interpellanza alla quale il dirigente, secondo il regolamento, aveva assicurato una risposta.



A tutt’oggi non abbiamo ottenuto riscontro se non la notizia di un’ ulteriore chiusura del tratto di via Felisio prorogata al fine anno per mancata disponibilità di componenti metalliche.

Questa ragione continua a rendere ancora più difficoltosa la viabilità complessiva creando non pochi disagi. 

Si chiede, dunque, una risposta (dovuta per legge) ben circostanziata, esortando l’Amministrazione provinciale ad accelerare il più possibile la conclusione dei lavori.

Come noto il 18 giugno scorso è partito il cantiere per lavori al ponte sul Senio con la conseguente chiusura della strada provinciale San Silvestro Felisio. L’intervento dell’importo di 830 mila euro prevede la chiusura del ponte per un periodo di circa quattro mesi durante il quale è stata indicata una serie di percorsi alternativi. Nello specifico i veicoli provenienti da Faenza dalla via San Silvestro Felisio dovranno deviare sulla strada provinciale Ponte Sant’Andrea per poi giungere sulla Naviglio, mentre per i veicoli provenienti da Lugo è indicata la deviazione per Solarolo per poi proseguire sulla provinciale Pilastrino San Mauro e a seguire sulla provinciale 47 Borello.

Purtroppo le corrette indicazioni stradali prescritte dall’Amministrazione provinciale, non sono rispettate da una larga parte di veicoli, molti dei quali pesanti, che si dirigono, invece, su percorsi alternativi, come, ad esempio sulla via Sant’Andrea, sulla via Barbiano o altre strade minori riservate alla viabilità locale, con conseguenti sovraccarichi di traffico e inquinamento acustico anche durante le ore notturne. Una situazione che i residenti segnalano con insistenza perché si tratta di un fenomeno in continua crescita e ai limiti della sopportabilità.

Per superare tale situazione riguardante l’eccessiva mole di traffico in transito su strade strutturalmente inidonee a sopportare flussi veicolari così elevati, e al fine di prevenire possibili incidenti, si chiede di intervenire con urgenza per migliorare la segnaletica e attivare, al contempo, un’incisiva vigilanza delle zone in oggetto.

Gianfranco Spadoni
Consigliere “Civici per la Provincia” Ravenna

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento