mercoledì 10 ottobre 2018

L’open day delle istituzioni culturali del Comune di Bagnacavallo

In occasione della Settimana di promozione della cultura coordinata dalla Regione nell’ambito di EnERgie Diffuse


Emilia-Romagna un patrimonio di culture e umanità, Biblioteca Taroni, Museo Civico delle Cappuccine ed Ecomuseo delle Erbe Palustri festeggeranno con iniziative e aperture speciali.



Si inizierà al mattino alla Biblioteca comunale Taroni con l’ultima giornata di apertura della mostra documentaria Fiat Lux: Bagnacavallo dal buio alla luce, realizzata con i documenti provenienti dall’archivio storico comunale sulla vicenda dell’illuminazione pubblica cittadina. Alle 10 è in programma Chi ha paura del buio?, lettura animata con i lettori volontari di Girandoleggendo e Associazione Comunicando, per i bimbi dai 2 ai 5 anni e i loro genitori.

La biblioteca sarà poi aperta in via straordinaria dalle 15 alle 18.30. Oltre a usufruire dei servizi e degli spazi della Taroni, sarà possibile partecipare alle 17 al reading letterario Alla luce degli occhi, a cura di Open Group. Sergio Rotino proporrà letture sul valore della luce nel patrimonio storico, artistico e letterario italiano.

La biblioteca Taroni è in via Vittorio Veneto 1 a Bagnacavallo. Info: 0545 280912.

Storie vere di fili colorati. Estetica ed economia domestica nel territorio della Bassa Romagna tra ‘800 e anni ‘50 è la mostra allestita all’Ecomuseo delle Erbe Palustri di Villanova di Bagnacavallo. In occasione dell’open day, dalle 15 alle 18 si terranno visite guidate per raccontare la cultura della sostenibilità di un territorio povero che faceva del riciclo un’occasione di grande creatività. Attraverso il riuso di vecchi indumenti o di scarti di filati, erano numerosi e sorprendenti i manufatti nati da creatività individuali che reinterpretavano i modelli tradizionali di oggetti di uso comune.

L’Ecomuseo delle Erbe Palustri è in via Ungaretti 1 a Villanova. Info: 0545 47122.

È curata dal Museo Civico delle Cappuccine, nell’ambito della mostra di Francesco Diluca Tempo. Uomo, natura, cosmo, la performance artistica Nebula. Tempo, consunzione, rinascita, in programma alle 21 nel chiostro dell’ex convento di San Francesco. L’artista milanese procederà alla combustione di un’enorme figura in filo metallico, un atto dal valore simbolico in cui la fiamma farà del gigantesco corpo un essere brulicante di luce e di vita, ma al contempo lo porterà alla totale consunzione. Una musica composta per l’occasione accompagnerà l’atto performativo. Sabato 13 ottobre la mostra Tempo sarà visitabile nei seguenti orari: 10-12, 15-18 e 21-23.30 (apertura straordinaria per la performance serale).

Sempre nella giornata di sabato 13 ottobre sarà inoltre visitabile al Museo Civico delle Cappuccine la mostra Max Klinger. Inconscio, mito e passioni alle origini del destino dell’uomo (orario 10-12 e 15-19).

L’ex convento di San Francesco è in via Cadorna 14. Info: 0545 280911.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento