giovedì 25 ottobre 2018

Non c'è una sovranità italiana come invece dice Salvini

La nostra moneta non è nazionale ma europea



Lo sa qualsiasi studente di economia quando studia per il suo prima esame.


Il denaro con cui facciamo la spesa è lo stesso con cui la fa un tedesco, un francese, uno spagnolo, un greco.

Ciò che accade in Italia, i nostri provvedimenti fiscali, sulle pensioni, sulla spesa pubblica, pesa sulle tasche di tutti gli europei. Non c'è affato concesso fare come ci pare.

La moneta europea è governata dall'Europa, un'Europa che non può non controllare, porre vincoli sui bilanci dei singoli Stati, far rispettare le regole, figuriamoci poi a chi è già più indebitato degli altri.

Ma allora cosa votiamo a fare?

Evidentemente quanto sopra non ci è stato spiegato bene, stava a noi capire, sapere che se avrebbe vinto chi voleva fare quanto dicevano in campagna elettorale, sarebbe stato un miraggio.

Lo dimostra anche il fatto che sono comunque già costretti a fare un decimo di quanto avevano promesso per non passare per pazzi.

Certo che è facile votare chi ti dice che ti porterà le tasse al 20 per cento e ti manderà in pensione a 61 anni.... 

Non c'è un'Europa politica, ma un'Europa monetaria, economica, un unico Stato c'e e da tempo, grave che non l'abbiamo capito.

Anche perchè non è la prima volta che ci stoppano. Era già successo con Berlusconi quando fu costretto a dimetteresti perchè il mercato finanziario ci portò lo spread oltre a 500 e lui gridava al complotto. 

Le proteste di Renzi contro l'Europa le abbiamo dimenticate? La sua battaglia, anche vinta, per avere la flessibiltà.

Ma un conto è protestare, litigare, come fece lui, un altro è mettersi in guerra.

Gli impegni per la moneta unica sono stati firmati, impossibile non rispettarli.

Se poi si vuole andare alla ricerca del consenso per poi strappare quegli impegni, è un'altra storia. 

Come è un'altra storia che senza la moneta unica europea noi, i tedeschi, i francesi saremmo "carne da macello" per gli USA e per la Cina in un'economia globale.

Basta essere chiari però, perchè ovviamente poi a decidere saremo comunque noi, se dentro o fuori dall'Europa, il quanto siamo masochisti.

Semmai potremmo dire che è scorretto farlo così, negarlo, scongiurare che vogliono rimanere in Europa, sbatterci la testa, cercare la solidarietà degli elettori per poi arrivare dove veramente si voleva andare sin dall'inizio...

Ecco vedete che l'Europa vi umilia, vi tratta a pesci in faccia, se ne frega di voi, del come votate!

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento