mercoledì 17 ottobre 2018

Sempre più Fusioni tra i comuni

La fine del "Piccolo è bello", ora sempre più, "L'unione fa la forza"

Fusione Comuni: Formignana e Tresigallo: al referendum di Domenica scorsa ha vinto il ‘sì’, via libera al Comune unico. Il 70,15% dei voti va a favore dell’unificazione dei due Comuni. Il nuovo Comune unico si chiamerà “Tresignana”.

Fusione Comuni: Berra e Ro: al referendum di Domenica h vinto il ‘sì’, via libera al Comune unico.

Il 52,66% dei voti va a favore dell’unificazione dei due Comuni. Il nuovo Comune unico si chiamerà “Riva del Po”

Siti delle fusioni concluse
Valsamoggia
Sissa Trecasali
Fiscaglia
Poggio Torriana
Ventasso
Alto Reno Terme
Montescudo - Monte Colombo
Polesine Zibello
Terre del Reno
Alta Val Tidone

I Comuni che hanno avviato la discussione:

Argelato, Bentivoglio, Castelmaggiore, Castello d'Argile, Galliera, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano, San Pietro in Casale (Unione Reno Galliera - Bologna) Camugnano, Castiglione dei Pepoli (Bologna) Copparo, Berra, Jolanda di Savoia, Tresigallo, Formignana, Ro (Unione Terre e Fiumi - Ferrara) Bomporto e Bastiglia (Modena) Solarolo e Castel Bolognese (Ravenna) Verghereto, Bagno di Romagna, Sarsina e Mercato Saraceno (Forlì-Cesena) Bertinoro e Forlimpopoli (Forlì-Cesena) Cavezzo, Medolla e San Prospero (Modena)
Castelnuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Guiglia, Marano sul Panaro, Savignano sul Panaro, Spilamberto, Vignola, Zocca (Unione Terre di Castelli - Modena)
Bagnolo in Piano, Cadelbosco di Sopra, Castelnovo di Sotto (Unione Terre di Mezzo - Reggio Emilia) Bobbio e Coli (Piacenza) Unione Comuni Appennino Piacentino: Cerignale, Corte Brugnatella, Ottone, Zerba (Piacenza) Gossolengo, Rivergaro, Travo (Piacenza)
Gemmano, Morciano di Romagna, San Clemente (Rimini).


Denaro fresco per loro, per i contributi nazionali e regionali che promuovono le Fusioni. 

Sono già 276 i comuni che hanno deciso di fondersi, nella nostra Regione abbiamo già 17 comuni in meno, sindaci, assessori, consiglieri con le loro indennità "risparmiate" sui nostri denari e sono oltre 50 i Comuni che stanno avviando le procedure.

E nel tempo non sono solo i piccoli Comuni, la dimensione si sta alzando in maniera rilevante.

In nessun caso dove si sono fatte le Fusioni nessuno è tornato indietro con le semplici procedure previste dalla legge per poterlo fare, per chi lo volesse fare.

Il fondo per il finanziamento è unico, più si arriva tardi più il contributo diminuisce..... 

Sono già più di dieci anni che si sbandiera la nostra Unione come un modello all'avanguardia a livello regionale! L'avanguardia da tempo, è la Fusione !

Arrigo Antonellini 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento