sabato 3 novembre 2018

Alla Juventus si cresce

Persino il numero uno del mondo



Pensare a Ronaldo che rinuncia alla possibilità di segnare per dare la palla a chi ha la certezza di poter segnare, sorprende e non poco.


Segna meno ma gioca di più per la squadra, lui ora è alla scuola juve, sette scudetti, 4 Coppe Italia, due finali di Champions.

Favolosi comunque i 60 metri di corsa di  Cuadrado che spingeva credendoci e che è stato giustamente premiato da un "compagno".

Chmpions dove per fortuna non giocano il Gena e il Cagliari; ancora una partita non chiusa, non giocata alla ricerca del gol che la chiuda (intanto in giro le seconde ne fanno 10), vinta per un autogol, con il grosso rischio del pareggio un attimo prima del contropiede finale.

Ma ci sta che sopo sette scudetti e quattro Coppe Italia, la testa sia altrove, ed è noto dove...

Comunque, in termini di risultati, la miglior partenza di campionato di sempre della Juventus. 

Lo Juventino scoppiato  

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento