martedì 20 novembre 2018

Gli appuntamenti per la giornata contro la violenza alle donne

Sui grandi tempi nazionali almeno un cartellone unico del Comune della Romagna Estense


L'Unione dei Comuni della Bassa Romagna promuove la lotta contro la violenza sulle donne con una serie di eventi e iniziative in programma fino alla fine di novembre.





In tutti i nove Comuni della Bassa Romagna si alterneranno presentazioni di libri, incontri, concerti, manifestazioni sportive e la "camminata in rosso", in programma domenica 25 novembre alle 20 in contemporanea in tutti i Comuni. 

In tutto il territorio si potrà infatti partecipare a questi brevi percorsi a piedi che uniranno simbolicamente le comunità e i partecipanti per dire basta alla violenza di genere. Ai partecipanti è richiesta una torcia e, simbolicamente, un indumento o accessorio di colore rosso. 

Ad Alfonsine il ritrovo è alle 19.30 davanti a Palazzo Marini (via Roma 10) per proseguire lungo le vie del paese con alcune soste per riflessioni, letture e poesie; a Bagnacavallo ci si ritrova alle 20 in piazza Libertà; a Bagnara di Romagna alle 20 davanti al Municipio; a Conselice alle 19.45 davanti alla Torre civica; a Cotignola alle 19.45 sotto al portico della biblioteca “Luigi Varoli” (corso Sforza 24); a Fusignano alle 20 in piazza Corelli; a Lugo alle 20 davanti alla Rocca; a Massa Lombarda alle 20 in piazza Matteotti per proseguire verso il giardino della biblioteca con letture dedicate alle donne; a Sant’Agata sul Santerno davanti al Municipio in piazza Garibaldi alle 20.

La “camminata in rosso” è promossa dal coordinamento degli assessorati alle Pari Opportunità, in collaborazione con diverse associazioni del territorio, tra cui INconTRAdonne di Alfonsine, Gruppo Cotignola Cammina, Asd Podisti Cotignola, associazione Artemide – Donne della Bassa Romagna, associazione Selvatica e Consulta dell’immigrazione di Cotignola, Gruppo dei camminatori e Centro italiano femminile di Fusignano e Udi Massa Lombarda.

Altra iniziativa corale sarà il ritrovo, Domenica 25 novembre alle 10.30 presso il monumento situato al Parco del Loto di Lugo per un momento di raccoglimento simbolico in memoria di tutte le donne vittime di femminicidio in Bassa Romagna. Davanti alla scultura verranno deposti omaggi floreali e in particolare quest'anno sarà aggiunto un giglio ai tre già presenti in memoria di Yanexi, quarta vittima riconosciuta di femminicidio in Bassa Romagna. La cerimonia è aperta a chiunque voglia partecipare.

Ad Alfonsine giovedì 22 novembre al cinema Gulliver di piazza della Resistenza è in programma alle 21 la proiezione del film "Cosa dirà la gente?" di Iram Haq. La protagonista del film è Nisha, una ragazza pachistana che vive a Oslo. In casa segue le tradizioni imposte dalla sua famiglia, mentre quando esce con gli amici si comporta come una normale ragazza norvegese. Un giorno però la sua famiglia scopre la sua “doppia vita” e la costringe ad andare in Pakistan. Subito dopo il film ci sarà un approfondimento sul tema. La serata è a cura di INconTRAdonne, Demetra donne in aiuto, Casa delle donne di Ravenna e in collaborazione con ArciGulliver. 

Nella mattina di venerdì 23 e sabato 24 novembre, inoltre, saranno presenti in alcuni punti del paese banchetti per sensibilizzare e informare la cittadinanza sulle attività di aiuto alle donne vittime di violenza nel territorio. In piazza Gramsci spazio a "I passi delle donne", per non dimenticare, a cura di INconTRAdonne. Infine, domenica 25 novembre alle 21 spazio allo spettacolo teatrale "Le donne di Aristofane", messo in scena all’auditorium delle scuole medie (via Murri 26) dalla Compagnia Beppe Aurilia Theatre di Ravenna. La riscrittura del testo e la regia sono di Beppe Aurilia, con la collaborazione dell’associazione InconTRAdonne e la partecipazione straordinaria di 80 neo-attori. L’ingresso è a offerta libera.

A Bagnacavallo sabato 24 novembre alle 16 il palazzetto dello sport "Egisto Zattoni" ospita la manifestazione sportiva "Lo sport contro la violenza sulle donne", a cura dell'associazione Fulgur e di Spi Cgil. Inoltre, domenica 25 novembre alle 21 nella saletta didattica del Museo Civico delle Cappuccine ci sarà la presentazione del libro Le parole giuste. Come la comunicazione può contrastare la violenza maschile contro le donne, a cura degli autori Nadia Somma e Luca Martini.

Conselice celebra la Giornata contro la violenza sulle donne domenica 25 novembre con l’iniziativa "Via d'uscita". Dalle 14.30 in piazza Foresti ci saranno un’installazione labirintica con opere di artisti locali e performance Jazzercise. L’iniziativa è organizzata dal Caffè delle ragazze in collaborazione con l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, il Comune di Conselice e associazione Movimento e benessere.

A Cotignola Domenica 25 novembre è in programma alle 21 al Teatro Binario (viale Vassura 20) lo spettacolo "Lo sapevamo tutti”, regia collegiale di Serena Radicioni, Carlo Sella, Roberta Xella, Piero Zama e musiche di Roberta Xella. Lo spettacolo aderisce al progetto nazionale “Donne Uilt” che prevede la messa in scena da parte delle compagnie aderenti alla Uilt (Unione italiana libero teatro), durante l’ultima settimana di novembre in diversi teatri italiani, di una performance liberamente tratta dal libro Ferite a morte scritto nel 2013 da Serena Dandini. La pièce è formata da tredici quadri che trattano altrettanti femminicidi, con le ragazze che raccontano la violenza subita. A cura di scuola teatro “La Bassa” e promosso dall'Assessorato alle Pari opportunità del Comune di Cotignola. L’ingresso è a offerta libera in favore dell'associazione Demetra. Per ulteriori informazioni e prenotazioni, contattare l’Urp al numero 0545 908826/71, email urp@comune.cotignola.ra.it.

A Fusignano gli appuntamenti iniziano mercoledì 21 novembre alle 17 in biblioteca con "Ma che noia il principe azzurro!”, letture per bambini dai 4 ai 7 anni per superare gli stereotipi di genere ed educare alle differenze, a cura del gruppo Lettori di favole di Fusignano e in collaborazione con il Centro italiano femminile e Demetra - Donne in Aiuto. Venerdì 23 novembre, alle 21, l’auditorium “Arcangelo Corelli” (vicolo Belletti 2) ospita lo spettacolo "Il cuore che pensa". Sul palco saliranno Paola Biondi e Debora Brunialti al piano, Elena Cecconi al flauto, la cantante Carmen Pupillo e Laura Trimarchi come voce recitante. Lo spettacolo vuole restituire attraverso un percorso sonoro e gestuale la magia di sensazioni ancestrali. Il costo del biglietto è di 8 euro. Per ulteriori informazioni contattare il numero 0545 955653, scrivere alla mail urp@comune.fusignano.ra.it o visitare il sito www.comune.fusignano.ra.it.

A Lugo giovedì 22 novembre, nel Salone estense della Rocca, alle 20.45 si svolgerà l’incontro pubblico “In rete per le donne vittime di violenza – Quali buone prassi?” sulle risposte del centro antiviolenza Demetra - Donne in aiuto, dei Servizi socio sanitari e delle Forze dell’ordine. Interverranno l’assessora per le Pari Opportunità del Comune di Lugo Anna Giulia Gallegati e i rappresentanti della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Polizia Municipale, dei Servizi sociali e di Demetra - Donne in aiuto. Venerdì 23 novembre alle 20.45 Michele Fenati propone nella sala Polivalente della casa del popolo di via Fiumazzo, a Voltana, una serata tutta al femminile con “Grande, Grande, Grande - omaggio a Mina”, nell’ambito di ”I concerti del Glup". 

Durante la serata verranno proposte le più belle canzoni di Mina, grazie a The Harmonic Quartet, un quartetto acustico tutto al femminile composto da Roberta Righi (voce), Giulia Costa (violoncello), Carmen Falconi (pianoforte) e Pamela Falconi (flauto). L’ingresso è a offerta libera; la rassegna è organizzata dalla Consulta di Voltana, Chiesanuova, Ciribella, con la collaborazione del centro sociale Ca' vecchia e dell’associazione culturale Beatrice. Mercoledì 28 novembre dalle 19 spazio alla presentazione dello spettacolo "Leggere per... ballare" nel Salone Estense della Rocca, mentre giovedì 29 novembre alle 21 al Teatro Rossini va in scena nuovamente lo spettacolo "Lo sapevamo tutti” a cura della scuola teatro “La Bassa”. Infine, venerdì 30 novembre Roberta Pedrotti presenta alle 17.30 nella biblioteca “Fabrizio Trisi” il libro Le donne di Gioachino Rossini. 

Nate per vincere e regnar (Odoya, 2018). Dialogherà con l’autrice il critico musicale Alberto Spano. Saranno inoltre presenti l’assessora alla Cultura del Comune di Lugo Anna Giulia Gallegati e la responsabile della biblioteca Trisi Luciana Cumino. Il libro indaga la figura femminile nelle opere rossiniane, messe a confronto e analizzate per tematiche sia nei testi dei libretti che nella trattazione musicale rossiniana.

Quattro gli appuntamenti a Massa Lombarda. Venerdì 23 novembre alle 14.30 nella Sala del Carmine, in via Rustici 9, c’è il convegno "Scuole in rete contro la violenza - prospettive, esperienze, linee d'indirizzo". 

Durante l’iniziativa ci sarà la presentazione del progetto regionale sulla violenza a scuola. Interverranno la sindaca referente per le Pari opportunità dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Paola Pula; la vice sindaca di Massa Lombarda Carolina Ghiselli; Raffaella Meregalli di Sos Donna; Maria Teresa Calabrese di Demetra - Donne in aiuto, Daniele Stumpo dell’associazione “Dalla Parte dei minori”, Michele Piga del Centro uomini maltrattanti di Forlì e Fulvio Zanella, docente e psicoterapeuta. Concluderà i lavori Margherita dall’Olio, dirigente del Servizio sociale dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, che illustrerà i punti di forza, le criticità del lavoro nelle scuole e le future prospettive di intervento. 

Il convegno è la conclusione di un progetto finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e realizzato da Demetra, in rete con l'unione dei Comuni della Bassa Romagna, l'Unione dei Comuni Faentini, Sos Donna e altre associazioni locali. Il Convegno è promosso in collaborazione con il Comune di Massa Lombarda. 

La giornata si concluderà alle 21 sempre nella sala del Carmine con lo spettacolo teatrale sulla violenza contro le donne dal titolo “Spalle al Muro” della scuola di teatro “La Bassa”. Lo spettacolo, della durata di 70 minuti e non adatto alla visione dei bambini, è strutturato su otto scene, ciascuna delle quali vede come protagonista una delle attrici. L’ingresso è gratuito. Per ulteriori informazioni contattare Demetra - Donne in aiuto al numero 0545 27168 o alla mail demetradonneinaiuto@virgilio.it. Sabato 24 novembre alle 21 si esibisce l’Ensemble FemmeFolk al Circolo Polisportiva Massese, in via Dini e Salvalai 34. 

Il gruppo, composto da Donatella Antonellini (organetti, chitarra, voce e composizione), Caterina Sangiorgi (flauto traverso, flauto dolce e voce), Nicoletta Bassetti (violino, viola e voce) e Valeria Cino (contrabbasso), proporrà diversi repertori, dalla tradizione popolare francese alla musica classica da camera, dal jazz al rock, fino alla musica contemporanea. L’ingresso è gratuito. Al concerto seguirà un brindisi offerto da Udi Massa Lombarda. Gli appuntamenti per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne sono promossi dall’Assessorato alle Pari Opportunità in collaborazione con Udi Massa Lombarda. Per ulteriori informazioni scrivere a urp@comune.massalombarda.ra.it o contattare il numero 0545 985890.

Infine, a Sant'Agata sul Santerno l’appuntamento è per domenica 25 novembre alle 20.45 circa, dopo la “camminata in rosso”, con l’incontro “Violenza e questioni di genere: riflessione aperta tra letteratura e contemporaneità”. Al termine della camminata in rosso, nella biblioteca “Loris Ricci Garotti” le bibliotecarie condurranno una riflessione aperta sulla questione di genere, a cavallo tra la letteratura e i filoni di studio contemporanei.

Il programma completo delle iniziative in programma in tutti i Comuni della Bassa Romagna è disponibile su www.labassaromagna.it e sui siti dei Comuni della Bassa Romagna. 



Non ci sono differenze su questo tema all'interno del Comune della Romgana estense.
Una sola grande iniziativa di livello regionale? Ogni anno in un comune diverso? In tutte le grandi città serve più tempo che non da noi, per arrivarci....

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento