lunedì 12 novembre 2018

Il C.T. Massa Lombarda cede alla capolista 4 a 2

Vuole arrivare a salvarsi


Sconfitta sì, ma a testa altissima. Nell’ultimo impegno casalingo della prima fase a gironi del campionato di serie A1 maschile (quinta delle sei giornate in calendario) il Circolo Tennis Massa Lombarda ha ceduto per 4-2 alla Canottieri Aniene campione d’Italia in carica.



La capolista, dopo lo scivolone casalingo a sorpresa con il Tc Genova 1893 nel turno precedente, si è presentata all’Oremplast Tennis Arena al gran completo (mancava solo Gianluigi Quinzi, impegnato nel challenger di Buenos Aires, dove è in gara anche Federico Gaio). 

Del resto, grazie a questo successo la formazione romana (presidente onorario del circolo è Giovanni Malagò, numero uno del Coni), intenzionata a difendere sino all’ultimo lo scudetto tricolore conquistato lo scorso dicembre a Foligno, salendo a 12 punti si è assicurata il primo posto nel girone 2 e quindi l’accesso alle semifinali.

Al contempo, invece, dopo questo stop, resta a quota 4 in classifica e scivola al quarto posto la squadra capitanata da Michele Montalbini, alle spalle anche del Tc Crema, capace di fare bottino pieno a Genova.

Nonostante le assenze di Stefano Travaglia e Julian Ocleppo, davanti a un numeroso pubblico di appassionati che non si sono voluti perdere l’occasione di vedere da vicino alcuni dei big del circuito internazionale, il Ct Massa Lombarda ha comunque retto il confronto con la corazzata capitolina. 

Grande protagonista di giornata è stato il cinese Zhizhen Zhang, attualmente numero 496 Atp, che si è tolto la soddisfazione di battere 63 76(4) Matteo Berrettini, numero 54 del ranking mondiale dopo una stagione di prepotente ascesa. 

Il 22enne di Shanghai, in coppia con Lorenzo Rottoli, ha portato anche il secondo punto del team romagnolo superando la coppia formata da Liam Caruana e Raffaele Giuliano. 

Proprio Caruana, fino a giovedì scorso protagonista delle Next Gen Atp Finals alla fiera di Milano insieme ai migliori under 21 del circuito professionistico, ha dovuto faticare per avere ragione in tre set, con il punteggio di 76(4) 36 63, di Samuele Ramazzotti, così come il 16enne Lorenzo Rottoli ha spaventato il romano Riccardo Perin, che si è imposto in rimonta per 46 63 75, mentre Alessio De Bernardis come già all’andata in riva al Tevere poco ha potuto contro il davisman azzurro Simone Bolelli. 

Chiusi i singolari in vantaggio per 3-1, è stata la coppia Berrettini-Bolelli a portare all’Aniene il punto del successo-qualificazione.

CT MASSA LOMBARDA - CANOTTIERI ANIENE ROMA 2-4

Zhizhen Zhang (M) b. Matteo Berrettini 63 76(4)

Simone Bolelli (A) b. Alessio De Bernardis (M) 61 60

Liam Caruana (A) b. Samuele Ramazzotti (M) 76(4) 36 63

Riccardo Perin (A) b. Lorenzo Rottoli (M) 46 63 75

Doppi: Simone Bolelli/Matteo Berrettini (A) b. Samuele Ramazzotti/Alessio De Bernardis (M) 63 63

Zhizhen Zhang/Lorenzo Rottoli (M) b. Liam Caruana/Raffaele Giuliano (A) 64 64

“Pur in formazione rimaneggiata, non è mancato molto a che ottenessimo un clamoroso pareggio con i campioni d’Italia – il commento del presidente Fulvio Campomori – visto che Ramazzotti ha lottato tre set con Caruana e Rottoli è stato avanti di un set, cedendo 75 al terzo a Perin. 

Dopo due match persi di misura nelle precedenti Domeniche, con non pochi rimpianti, contro avversari quotati come Menendez-Maceiras e Golubev, stavolta Zhang ha sfruttato al meglio il suo potenziale, mettendo sotto Matteo Berrettini, uno dei grandi protagonisti della stagione azzurra. 

Zhang ha giocato la sua miglior partita dimostrando che su superficie sintetica sa esprimersi ad alti livelli. Al termine dell’incontro il pubblico ha sottolineato con un lungo applauso il grande risultato ottenuto. 

Questo dimostra che come complesso di squadra abbiamo le possibilità di raggiungere l’obiettivo salvezza passando dai play-out, prospettiva sempre più probabile alla luce dei risultati e della classifica”.

Domenica 18 novembre il Circolo Tennis Massa Lombarda chiuderà la fase a gironi rendendo visita al Tennis Club Genova 1893, in questa quinta giornata battuto 4-2 in casa dal Tc Crema, ora secondo in classifica. 

La formazione ligure, che all’ultima di andata si è imposta per 5-1 in Romagna, può scegliere in una rosa di stranieri (da regolamento può esserne schierato uno a incontro) comprendente Marton Fucsovics (1.4), Norbert Gombos (1.6), Adrian Menendez Maceiras (1.7), Stephane Robert (2.1), Ruben Ramirez Hidalgo (2.1) e Matwe Middelkoop (2.3), da affiancare ad Edoardo Eremin (2.1), Francesco Picco (2.3), Paolo Dagnino (2.4) e Alessandro Motti (2.5).

Sono 16 le formazioni partecipanti alla serie A1 maschile, suddivise in quattro raggruppamenti: la formula della competizione prevede che la prima classificata di ciascun gruppo acceda ai play-off scudetto (semifinali andata e ritorno il 25 novembre e 2 dicembre, poi finale in sede unica l’8 e 9 dicembre a Lucca), la seconda si assicuri la permanenza in categoria, mentre terze e quarte saranno chiamate ai play-out per la salvezza (anche in questo caso 25 novembre e 2 dicembre).


CLASSIFICA GIRONE 2

1. Circolo Canottieri Aniene 12 punti (19-11)

2. Tennis Club Crema 7 punti (14-16)

3. Tennis Club Genova 1893 6 punti (15-15)

4. Circolo Tennis Massa Lombarda 4 punti (12-18)

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento