sabato 17 novembre 2018

Immagini di sport lughese di "qualche" anno fa

2002 Pallacanestro Femminile in Serie B. Luca Galletti tre titoli italiani 
di Ivan Rossi



Il basket femminile si guadagna una meritata promozione in serie B. Queste le atlete protagoniste dell'impresa: Silvia Marchi, Chiara Erbacci, Marcella Zalambani, Lisa De Cesare, Monia Dal Borgo, Francesca Fabbri, Mabel Manara, Melissa Donati, Valentina Martelli, Caterina Albertazzi, Romea Minguzzi, Cristina Benedetti, Alice Scardovi, Laura Callegari, Michela Vignoli, Carmenmartina Sagliocco. A dirigerle dalla panchina Ombretta Merzari. Presidente Luigi De Michele.


Dopo la positiva esperienza del 2001, la Boxe Lugo, con in testa il nuovo presidente Gerardo Salandra, il quale si avvale del prezioso supporto di Franco Liverani e Carlo Garotti, propone di nuovo il Pugilato al Palalumagni, con una novità assoluta per la provincia di Ravenna, un incontro femminile. Da qualche tempo anche le donne si stanno cimentando nella noble-art. In genere provengono da un’altra disciplina, il Kickboxing, quindi sono già dotate di una buona tecnica. E' il caso della cervese Anna Maria Falcone, che sale sul quadrato contro la Piacentina Emanuela Amisani (incontro pari).

Nell’ambito del moto cross da registrare i buoni risultati di Riccardo Avanzolini, nel Campionato Italiano Cadetti. Il giovane pilota gareggia con il team, creato dal padre (Mauro) nel 1986, denominato Avanzolini Motor Racing che, nel tempo, ha presentato centauri di buona levatura tra cui Federico Ravaglia ed Alberto Piva. Da qualche anno grandi soddisfazioni giungono dagli eccellenti piazzamenti di Angelo Ghirelli (dal 2001 su Yamaha), il bravo pilota lughese che nel 1984 partecipò anche al Campionato del Mondo, con una Honda 500.

Novità nel Team Giofil di Filippo Assirelli che, a seguito dell’interessamento da parte dell’importatore della Kawasaki, ottiene in gestione le KL 125 e KL 250 e modifica il proprio nome in KL Giofil 3000. Nel team entra anche il pilota alfonsinese del Moto Club Baracca, Roberto Zanzi, al quale è affidata la 250 cc.

All’interno del Moto Club si è costituita intanto una sezione storica. L’impegno maggiore, durante l’anno, si è concentrato sull’organizzazione del 3°Raduno d’Auto e Moto d’Epoca svoltasi in Piazza Martiri il 16 giugno.

Il Baracca Calcio rischia un altro fallimento e, sul piano dei risultati sportivi, arriva la retrocessione in Eccellenza. L’Amministrazione Comunale deve di nuovo preoccuparsi che non vada perduto il titolo sportivo. Seguirà una fase in cui, la massima istituzione locale, resta a guardare, nell'attesa della conclusione di una serie d'intricate questioni societarie. Intenso comunque il lavoro di Lauro Galli, spalleggiato da Francesco Minzi, alla ricerca di una soluzione. E' messa in atto una serie di frenetici incontri che, solo in extremis, porterà a soluzioni che consentiranno di iniziare il campionato e ciò grazie all’impegno dell’Assessore Provinciale Massimo Ricci Maccarini, e alla scesa in campo di due personaggi, già conosciuti nel mondo del Calcio, il commercialista Mauro Pollini e Ugo Zani (titolare di un’azienda artigiana), i quali si accorderanno per subentrare nella gestione della società. In panchina ancora Cinquetti che però sarà esonerato e sostituito da Lombardo, già preparatore delle giovanili.

Diciotto anni dopo torna il derby col Voltana e sono i “torelli” a vincere l’incontro di andata, al Muccinelli, con un goal dell’argentino Rossetti.

Il 27 aprile, intitolazione del campo sportivo della zona Corelli a Valeriano Gramigna volontario che ha sempre dedicato il proprio tempo libero al Baracca Calcio, scomparso in seguito ad un incidente sul lavoro. Alla cerimonia partecipano tra gli altri il Sindaco Maurizio Roi, l’Assessore allo Sport Andrea Strocchi, Franco Guerra per il S. Anna Calcio e Atos Billi della Fondazione Cassa di Risparmio Banca del Monte, mentre la benedizione è impartita dal Vescovo Giuseppe Fabiani. Il Campo Sportivo è dato in gestione dal Comune al S. Anna Calcio, società che svolge esclusivamente attività giovanile.

Novità nel Nuoto Pinnato. I Campionati Italiani Indoor, diventati tradizionali per la nostra Città, non potranno più tenersi a Lugo. Il nuovo regolamento federale prevede che siano disputati in vasca da 50 metri. Ma Francesca Fontana, e i suoi collaboratori della Sub Baracca, non possono rinunciare a una gara di livello nazionale, anche perché il Memorial Galanti, per l’importanza che ha assunto, richiede una platea nazionale. La società lughese quindi richiede, ed ottiene, l’organizzazione dei tricolori invernali.

Cambia il percorso del Giro della Romagna, è tolto il Trebbio ed inserito il circuito di Monte Albano. Ciò per soddisfare le esigenze del C.T. della nazionale Franco Ballerini che, in previsione dei mondiali d’Olanda, ha necessità di vedere all’opera i probabili azzurri in un percorso non eccessivamente duro, com’è quello iridato. Attorno al "Romagna" si arricchiscono anche le iniziative collaterali: Calcio a Stuoie e al Muccinelli, mentre in piazza si tengono manifestazioni di Ping-Pong, Scherma, Gimkana Ciclistica, Judo, Kung Fu, Pattinaggio, il tradizionale Torneo di Pallavolo di “Lugo Città d’Europa” e una gara ciclistica per amatori nel circuito attorno al Pavaglione e alla Rocca. 


In programma un dibattito al quale partecipano anche Arrigo Sacchi, il Giornalista Marco Gregoretti, gli assessori allo sport provinciale e comunale Ricci Maccarini e Strocchi, il presidente provinciale del Coni, Umberto Suprani e Rosario Frisenda della FGCI di Ravenna. Alla Sala delle Pescherie invece è allestita una mostra dal titolo Il Ciclismo dal 1900 a oggi. Nel Giro della Romagna Fabiano Fontanelli non riesce a ripetere l’impresa degli altri due romagnoli, profeti in Patria negli ultimi anni (Cassani e Conti) e dovrà accontentarsi del secondo posto, alle spalle di Gianluca Bortolami. Al terzo posto giunge Mauro Radaelli. Un Giro di Romagna molto apprezzato anche dai telespettatori della RAI. Dai dati Auditel risulta un totale di 1.067.075 contatti, con uno share del 12,61%, cosa che colloca la nostra corsa al terzo posto nell’audience delle corse per professionisti disputate nell’arco dell’anno (escluse quelle di coppa del mondo e il Giro d’Italia).

L’Atletica Icel ancora protagonista con i suoi giovani; domina ai regionali della categoria Ragazze grazie alle due vittorie di Ilaria Rossi nell’alto (1,41) e nei 60hs (10”12) e ai secondi posti di Elisa Mazzolini nei 60hs (10”24), di A. Giulia Bagnara nel lungo e della Randi nella marcia km 2 (13’13”2). Giada Monti [nata 1989] è quinta nel peso (8,66); Mazzolini è anche sul terzo gradino del podio nei 1000 (3’22”65). Categoria Ragazze che annovera anche l’ottimo tempo della staffetta 3x800 (8’24”69) con Ilaria Rossi-Martina Baldini-Mazzolini. Nella fase regionale dei societari giovanili l’Icel si classifica al terzo posto mancando per pochi punti il passaggio in serie A1. I migliori risultati individuali: Vilma Bulku 12”90 nei 100 piani; Laura Pezzolesi 15”72 nei 100hs; Annalisa Ferlini 1’02”31 nei 400hs; Katia Alvisi 41,05 nel martello; Valentina Zitignani 11,31 nel triplo; staffetta 4x100 (52”74) con Carnevali-Castellari-Babini-Monti. 


Il voltanese Roberto Martignani vince la Camminata di S. Martino, ma nella gara di casa, la Maratonina, deve arrendersi di fronte ad uno dei più forti maratoneti al mondo del momento, Alberico Di Cecco. Martignani, atleta di enormi potenzialità, avversato dalla sfortuna sotto forma di vari guai fisici, sarà costretto ad abbandonare troppo presto l’attività. Passerà al ciclismo, ma un grave incidente in bicicletta gli precluderà anche quella carriera.

Alla fiera biennale è di nuovo presente il Sub Nautilus. Il gruppo sportivo presenta uno stand che attira l’attenzione di migliaia di visitatori, una vasca di oltre 10 metri di lunghezza, larga due metri e mezzo e tre di profondità (54 mila litri d’acqua). Una piscina trasparente dove, oltre alle esibizioni di esperti sub, anche il pubblico può provare le sensazioni del muoversi sott’acqua.

Il Primo Maresciallo Maurizio Tasselli, fa incetta di titoli ai Campionati Italiani, dell’Aeronautica Militare, di Tiro con la carabina. Vince, per la sesta volta consecutiva, nella specialità Carabina Libera a Terra e per la quarta volta, sia nella Carabina ad Aria Compressa che in quella a tre posizioni.


31ª GIORNATA DELLO SPORT

Premi speciali



LUCA GALLETTI (G. S. Carabinieri Bologna) Tre titoli di Campione Italiano Atletica Leggera: m.400 Indoor Categoria Promesse e Under 23; Satffetta 4x400 con i Carabinieri Bologna agli Assoluti - Azzurro Staffetta 4 x 400 in Coppa Europa

LAURA BUCCHI (Team Romagna Judo) Azzurra Judo - 1ª classificata in Coppa Italia

DAVIDE MONTIN (Team Romagna Judo) Campione Italiano Judo Cat. Esordienti



ILARIA CONTARELLI (Nuoto Club Lugo) Campionessa Italiana m.100 stile libero Categoria Ragazze - Azzurra Under 15

ANDREA POLI (Up And Down) Azzurro Pattinaggio Artistico a Rotelle Cat. Cadetti

SERGIO TOMELLERI (Aero Club Baracca Sez. Aeromodellismo) Campione Italiano Aeromodellismo Categoria F 2 A Velocità

ENZO ERRANI (Sub Baracca Triathlon) Finalista prova mondiale Triathlon

MASSIMO LUSARDI; FABRIZIO MORINI; EDDA ERRANI (Sub Baracca Triathlon) Finalisti prove europee Triathlon

CRISTINA RAVAGLIA (U. C. F. Baracca) Escursionista mountain bike

GIAN PAOLO GUERRA (C.S.B. Bar Stuoie) Medaglia d’oro FIBIS Boccette; promosso serie A2

SILVIA RANDI (Tiro a Volo Randi) Campionessa Italiana Doppieetto Elica

OTELLO GIRELLI (Tiro a Volo Randi) Campione Italiano Doppietto Elica Categoria Veterani

G. S. BASKET FEMMINILE Società promossa in serie B

PALLAVOLO LUGO Società 1ª classificata Campionato Under 14 Pallavolo maschile Regione E.R. (Mirco Benini, Alessandro Bentini, Andrea Cirillo, Michele Dall’Olio, Lorenzo Dini, Luigi Erbacci, Luca Fregnani, Riccardo Guerrini, C. Alberto Mancini, Marco Penazzi, Danny Politi, Federico Rizzi, Andrea Rotondi, Nicola Rubbi, Andrea Zanoni, G. Paolo Pedna. Allenatore Roberto Lobietti).

P.G.S. MACCABEUS Società 1ª classificata Campionato Italiano P.G.S. Pallavolo maschile (Matteo Bacchilega, Mario Brini, Ebro Casanova, Andrea Frontali, Enrico Ghiselli áallenatoreñ, Luca Golinelli, Alessandro Guerzoni, Gabriele Randi, Franco Ravagli, Antonio Rondinelli, Andrea Ruffini, Mauro Tabanelli).

P.G.S. ROBUR PALLAVOLO Società 1ª classificata Campionato Italiano P.G.S. Pallavolo femminile

DIEMME S.p.a. Premio “Sponsor”

Ospite d’onore

ANDREA GARDINI Capitano della Nazionale di Pallavolo tre volte campione del Mondo - vincitore di sette scudetti

16° Memorial Guido Baracca a ORFEO LODOLINI

Motivazione ufficiale: classe 1917 - per mezzo secolo ha operato nell’ombra, con la modestia che lo contraddistingue, per il bene dello sport cittadino, riferito in modo particolare ai giovani. La sua immagine non è mai apparsa in prima fila. Ma il suo contributo è assai apprezzato per le doti di passione e di competenza che ha sempre saputo esprimere.

E' dai primi anni ’50 che lo si trova impegnato negli ambienti sportivi lughesi, con la Pro Lugo e con la Ciclistica Baracca. Per il calcio si occupava degli spogliatoi e collaborava in particolare con Ruggero Carnevali, mitico allenatore di diverse generazioni di giovani calciatori. Aveva coinvolto anche la moglie (che oggi non c’è più) la quale, oltre a svolgere le funzioni di lavandaia per le varie squadre, era protagonista delle merende a base di bomboloni organizzate in casa propria, come premio partita in caso di vittoria.

Nel ciclismo lo troviamo in veste di accompagnatore delle squadre dei più giovani, ma anche come meccanico (era il suo mestiere) e come magazziniere. Sempre a contatto con i massimi dirigenti della società, con i quali collabora svolgendo il proprio compito da perfetto e ammirevole gregario, ha fatto parte costantemente del direttivo della Baracca, fin dal primo momento, e ne fa parte tuttora.

Nonostante l’età, ormai avanzata, continua a offrire lucidi consigli e la sua presenza conforta i più giovani nel lavoro di organizzazione ogni giorno più pressante.

In occasione dell’ultimo Giro di Romagna è riuscito a realizzare il sogno che cullava da qualche tempo, quello di organizzare una mostra sulla storia del ciclismo. La mostra da lui curata, allestita e gestita presso la Sala delle Pescherie, pur rimanendo aperta per le sole giornate legate al programma del Giro, è stata visitata e apprezzata da un folto pubblico.

Ivan Rossi

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento