sabato 10 novembre 2018

Incontro con il nuovo Prefetto

Dei sindaci della Romagna Estense


Nella sala del consiglio della Rocca di Lugo i sindaci dell’Unione dei Comuni hanno incontrato il Prefetto della provincia di Ravenna, il dottor Enrico Caterino, insediatosi lo scorso luglio.


Il Prefetto è stato accompagnato dal Questore di Ravenna Rosario Eugenio Russo, il comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Roberto De Cinti, e il comandante provinciale della Guardia di finanza, colonnello Andrea Fiducia; era presente inoltre la comandante della Polizia municipale della Bassa Romagna, Paola Neri.

Al Prefetto è stata presentata l’Unione, con particolare attenzione ai passi avanti fatti negli ultimi anni in termini di riorganizzazione dei servizi. “Voglio sottolineare la piena disponibilità delle amministrazioni della Bassa Romagna nel perseguire una politica di piena collaborazione e sinergia con le forze dell’ordine, in linea con quanto fatto fino ad oggi - ha dichiarato il presidente dell’Ucbr Luca Piovaccari -. La coesione di questo territorio è frutto di un impegno corale non solo delle Amministrazioni dei nove Comuni della Bassa Romagna, ma di tutte le istituzioni”.

Tra i principali temi trattati, la sicurezza del territorio, l’accoglienza migranti, la protezione civile in caso di eventi calamitosi.

“Mi è stata presentata la Bassa Romagna come un territorio coeso e sono felice di conoscere questa importante realtà della provincia, che ha fatto della collaborazione un suo punto di forza”, ha sottolineato il Prefetto Enrico Caterino.

Il dottor Enrico Caterino è nato il primo gennaio 1955 a San Cipriano d'Aversa (Ce), laureato in giurisprudenza presso l'Università Federico II di Napoli, è abilitato all'esercizio della professione di avvocato. Entrato nei ruoli del Ministero dell'Interno nel 1987, ha assunto servizio presso la Prefettura di Venezia ove - quale dirigente presso l'Ufficio di Gabinetto e successivamente quale Capo di Gabinetto - ha seguito le problematiche più rilevanti, anche a livello emergenziale, che hanno interessato il territorio della provincia. Nel settembre 2006 viene trasferito presso la Prefettura del Verbano-Cusio-Ossola, con le funzioni di Vicario del Prefetto.

Dall'aprile 2007 viene posto in posizione di comando presso il Segretariato generale della Presidenza della Repubblica, con funzioni di diretta collaborazione con il Consigliere per gli Affari interni e per i rapporti con le Autonomie del Presidente della Repubblica; dal dicembre 2014 diventa Vicario dello stesso Consigliere. Dall'aprile 2016 è Prefetto di Rovigo e dal 25 luglio 2018 è Prefetto di Ravenna.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento