martedì 6 novembre 2018

La poesia del martedì

Parco d'autunno

Scende la sera nel parco
neri fantasmi di alberi spogli
si ergono silenziosi nel livido cielo.
Fruscio di foglie secche
scandisce i passi del solitario viandante
che vaga con sguardo smarrito
e non trova sorrisi.
Ma là sullo sfondo
del rosseggiante orizzonrte
due giovani volti
si scambiano un fervido bacio
promessa di amore e di vita.

Velia Ferrioli

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento