giovedì 22 novembre 2018

La Pro Loco prepara il Natale

Con i mercatini di Dona


Il weekend del 24 e 25 novembre aprirà le giornate dedicate ai tradizionali mercatini natalizi all’interno del Pavaglione.




E intanto sono disponibili le prime cartoline con le vedute di Lugo e del territorio e quelle con le immagini dei calchi delle medaglie di Baracca e di Rossini, regalo della Pro Loco per le celebrazioni rossiniane.

Le ultime iniziative inserite nel cartellone che celebra il 150° anniversario della morte di Gioachino Rossini saranno accompagnate da alcune testimonianze documentali che resteranno come ricordo: si tratta delle cartoline con immagini di Lugo realizzate dal fotografo e concittadino Giancarlo Campagnoli - ne sono state stampate un migliaio – a disposizione dei cittadini lughesi e dei turisti al Bar Jolly, e delle cinquanta cartoline inedite in copia numerata, che riportano le immagini dei calchi delle medaglie di Baracca e di Rossini fatti dallo scultore Giannantonio Bucci; in entrambe appare il logo del 50° della Pro Loco, con annullo della stessa associazione. “Si tratta di un ricordo originale e di grande valore - sottolinea Mauro Marchiani, presidente della Pro Loco Lugo – che in un'unica immagine ricorda i tre grandi anniversari di quest’anno: i 150 anni della morte di Rossini, i 100 della morte di Baracca e i 50 anni della nostra associazione”. La cartolina sarà ordinabile solo online nel sito sella Pro Loco – www.prolocolugo.org – oppure attraverso i contatti dell’associazione.

E mentre la Messa vespertina del 13 novembre scorso in ricordo di Rossini ha avuto un’ottima riuscita grazie alle prestazioni artistiche del maestro Montanari, che l’ha animata suonando l’organo Callido e della soprano Vilma Vernocchi che ha cantato “dal tuo stellato sogno”, tratta da Mosè e il faraone, l’aria che accolse la salma di Gioacchino Rossini, 19 anni dopo la morte, all'ingresso in Santa Croce a Firenze proveniente da Parigi, si è concluso il concorso che l’associazione lughese aveva lanciato nelle scuole secondarie di primo grado e nelle scuole primarie della città, in occasione dell’apertura della mostra Rossinissimo che, come è ormai noto, è stata inaugurata dal maestro Riccardo Muti. Dopo oltre due mesi di lavoro, finalizzati a produrre un video che ricordasse la figura, la vita e la storia di Rossini a Lugo, la giuria specializzata guidata dal Maestro Montanari ha assegnato il primo premio alla 3C della Gherardi e il 2° premio alla 2A della Secondaria Baracca. Il video della Gherardi, che ha ricevuto 156 mi piace ed è stato visto da oltre 3200 persone, ha vinto perché, come recita la motivazione, “la visione del filmato ha trasmesso una creatività e interesse dei giovani verso il grande Maestro Rossini. Abbiamo apprezzato le basi per un futuro studio più maturo sulla creatività specifica. Auguriamo che questo inizio positivo porti nel tempo ad un approfondimento e un interesse per la musica”.

Per la 2A della Baracca, il cui filmato ha ricevuto una quarantina di “mi piace” ed è stato visto da oltre 2100 persone, la motivazione del secondo posto sta nel fatto che la giuria ha “visto la buona volontà sulla ricerca storica in fase ancora di maturità. Abbiamo però apprezzato l’impegno dell’intero gruppo per lo sviluppo del filmato”. Soddisfatta per la piena riuscita del concorso la Pro Loco: “Tanti bambini e ragazzi si sono avvicinati con questi lavori a Rossini – evidenzia Marchiani – coinvolgendo le famiglie: è un concorso che ha permesso di far conoscere ancora di più la figura di un grande artista che dato lustro e fama a Lugo, lasciando una feconda eredità storica e artistica”.

Il prossimo evento Archiviate le celebrazioni rossiniane, per la Pro Loco Lugo è già tempo di muoversi per le prossime festività natalizie. Sabato 24 e domenica 25 novembre si terrà sotto le logge del Pavaglione il primo dei weekend dedicati ai mercatini di Natale: si daranno appuntamento un centinaio fra hobbisti, artisti, commercianti e produttori pronti a mettere in vendita soluzioni sfiziose ed originali per i regali di Natale, ma anche pezzi unici di antiquariato, opere manifatturiere e pezzi pregiati dell’enogastronomia del territorio. Non mancheranno le occasioni di intrattenimento e non mancherà nemmeno il vin brulè a scaldare i cuori. A dare ulteriore linfa all’iniziativa promossa dalla pro Loco ci saranno anche i commercianti delle attività produttive del Pavaglione, che resteranno aperti fino a tardi. I mercatini si svolgeranno poi anche l’1, l’8, il 15 e il 22 dicembre, sempre sotto il Pavaglione, tranne l’8 dicembre che verranno spostati in piazza Trisi e largo della Repubblica per consentire l’inaugurazione della tinteggiatura del nuovo Pavaglione. “Sarà una serie di weekend entusiasmanti e si prospetta un’altra grande edizione dei mercatini – sottolineano con orgoglio dalla pro Loco – in cui troveranno spazio anche la musica e l’animazione natalizia e avremo il piacere di vedere arrivare Babbo Natale e San Nicola. Il 22 dicembre ci sarà la chiusura con il Presepe vivente. Il bello delle manifestazioni lughesi è che sono garantite anche col maltempo vista la possibilità di passeggiare sotto le logge del Pavaglione, quindi al coperto”.


24 e 25 dicembre o novembre?  In novembre?? Per la vendita dei cristantemi nel mese dedicato alla commemorazione dei defunti?

ana 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento