giovedì 15 novembre 2018

L'ordinanza per la macellazione a domicilio di suini ed ovicaprini

La campagna regola le misure per prevenire i rischi per la salute
Nei nove Comuni dell’Unione è stata autorizzata la macellazione a domicilio dei suini e degli ovicaprini di età inferiore ai dodici mesi, per l’esclusivo consumo familiare.
La campagna invernale di macellazione terminerà il 2 marzo 2019. L’ordinanza, adottata da tutti i Comuni dell’Unione, è stata emanata su invito dell’Ausl della Romagna (Dipartimento di sanità pubblica - Area veterinaria di Lugo) per predisporre tutte le misure idonee necessarie a prevenire eventuali rischi per la salute pubblica legati al consumo di carni se non adeguatamente controllate.

Tutti i suini e gli ovicaprini di età inferiore ai dodici mesi che sono macellati al di fuori dei macelli riconosciuti devono essere sottoposti a una visita sanitaria da parte del medico veterinario dell’Ausl di Ravenna. La prenotazione della visita veterinaria si effettua presso la segreteria del Dipartimento di sanità pubblica veterinaria dell'Ausl di Ravenna. La domanda può essere presentata anche telefonicamente (numero 0546 602524 o 0544 286869, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12) specificando cognome, nome, indirizzo nonché il giorno, l’ora e il luogo in cui avverrà la macellazione almeno due giorni lavorativi prima della data di macellazione.

La prestazione sanitaria per le macellazioni a domicilio, che attesta l'idoneità al consumo delle carni, è soggetta al tariffario regionale per le prestazioni rese dai Dipartimenti di sanità pubblica e costa 9 euro per ogni capo suino e 7 euro fino a due capi ovicaprini di età inferiore ai 12 mesi. A questa cifra si aggiungono 4,50 euro di contributo spese per la prestazione al domicilio del richiedente. Il pagamento dei diritti veterinari deve essere effettuato al momento del ricevimento al proprio domicilio della relativa nota di debito emessa dall’Ausl.

Gli animali dovranno essere pronti per l’ispezione veterinaria entro la mattinata del giorno concordato al momento della prenotazione. L’intera carcassa e le viscere relative di ogni animale macellato devono essere conservati fino al completamento della visita sanitaria; è vietato allontanare le carni e/o gli organi interni dal luogo di macellazione prima dell’avvenuta visita sanitaria. La visita sarà effettuata compatibilmente con le disponibilità del servizio ispettivo nell’arco della giornata o al più tardi nella mattinata del giorno lavorativo successivo, eccetto i giorni festivi e il sabato pomeriggio.

Le carni degli ovicaprini di età inferiore ai 12 mesi possono essere consumate solo dopo che è stato asportato con cura il materiale specifico a rischio (Msr), costituito dalla parte dell’intestino corrispondente all’ileo e dalla milza. Chi intende macellare tali animali deve dotarsi di un contenitore chiudibile contrassegnato con una banda obliqua di color nero dove conservare il Msr fino alla consegna, nel più breve tempo possibile, a una ditta autorizzata allo smaltimento di Msr. A comprova di tale consegna deve essere conservata presso l’azienda d’allevamento apposita ricevuta a disposizione dei servizi di controllo ufficiale.

Per ulteriori informazioni, contattare la segreteria del Dipartimento di sanità pubblica – Area veterinaria di Lugo - dell'Ausl della Romagna.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento