sabato 3 novembre 2018

Nessun amministratore del PD lughese nel governo della Provincia

Ci sono Baganacavallo e Fusignano ma non il Capoluogo
di Arrigo Antonellini



Si è votato !? Insomma il termine, non il massimo.

Il centinaio di consiglieri comunali della nostra provincia, nella scheda hanno copiato i nomi sul fogliettino che era stato dato dai dirigenti di partito.

Si chiama elezione indiretta, quando a votare non è il popolo ma sono i partiti a scegliere chi debba essere eletto.

Il caso più eclatante è quello degli organi di governo dell'Unione, l'Ente che esercita tutti i poteri dei Comuni, amministrato appunto da chi viene scelto dai partiti, primo fra tutti il Sindaco del Comune della Romagna Estense, attualmente il Sindaco di Cotignola.

Rimane presidente della Provincia Michele De Pascale, Sindaco di Ravenna, fino al 2020, a  conferma che il peso politico nelle nomine per gli Enti di secondo grado, conta. 

Nel nuovo Consiglio Provinciale, composto da 12 membri, in rappresentanza della Romagna Estense, ci sono il Sindaco di Bagnacavallo ed il Sindaco di Fusignano.

Queste le funzioni delle nuove Province:

a) pianificazione territoriale provinciale di coordinamento, tutela e valorizzazione dell'ambiente (in concorrenza con le Regioni);
b) pianificazione dei servizi di trasporto in ambito provinciale, autorizzazione e controllo in materia di trasporto privato, costruzione e gestione delle strade provinciali;
c) programmazione provinciale della rete scolastica di istruzione superiore e gestione dell'edilizia scolastica;
d) raccolta ed elaborazione dati ed assistenza tecnico-amministrativa agli enti locali;
e) controllo dei fenomeni discriminatori in ambito occupazionale e promozione delle pari opportunità sul territorio provinciale.

Non è poi poco, visto che ci sono, tra l'altro, le strade, le Scuole Superiori, la pianificazione territoriale provinciale di coordinamento e la tutela e valorizzazione dell'ambiente.


Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento